Questo sito contribuisce alla audience di

Horus

Figlio di Iside ed Osiride.

Il dio Horus è una delle divinità più antiche dell’Egitto,considerato una divinità solare veniva identificato come un falco,che sollevandosi in cielo, illuminava la citta con i suoi raggi.

Era considerato figlio di Iside con il nome di Arpocrate (Horus bambino) o Harsiesi, (figlio di Iside).Ma anche di Osiride come il dio dinastico, che siede sul trono del padre, e per questo i faraoni venivano anche chiamati Horus viventi.

L’origine di questo dio è oscura, proprio perchè esistevano numerosissimi santuari e in ognuno aveva un nome diverso.Parallelamente all’unificazione politica dell’Egitto, ci fu un’unificazione anche degli dei e Horus venne identificato con RA nella forma Ra-Hrakhte (Horus dell’orizzonte) .

A Behedet (l’attuale Damanhur) dove ebbe il suo più celebre tempio, lo troviamo chiamato il Grande poichè ebbe un ruolo determinante nella lotta tra Seth ed Osiride.
Un’antica leggenda che si trova nei Testi delle Piramidi, racconta che Iside sotto forma di avvoltoio si posò sul cadavere di Osiride, concepì Horus e lo allevò perchè vendicasse la morte di suo padre.
Horus, diventano adulto, provocò Seth che reagì strappandogli un occhio durante un combattimento, ma Horus trasformatosi in disco solare con le ali volò su Seth e lo riprese, evirandolo. A questo punto l’assemblea degli dei pose Horus sul trono di suo padre, mentre per Seth ci fu la condanna a portare Osiride eternamente.

Il suo culto si diffuse in tutto l’Egitto, se pur con forme diverse, e in Numibia.
Quando l’Egitto si divise nuovamente alla fine del periodo predinastico, Horus rimase divinità ufficiale dell’Alta Egitto. Antiche iscrizioni lo raffigurano con le ali distese a protezione dei faraoni.

Ultimi interventi

Vedi tutti