Questo sito contribuisce alla audience di

L'Abete

E' presente in varie mitologie. In quella greca l'abete bianco era sacro alla dea Artemide.

abeteEra considerato la pianta delle nascite, si portava in processione durante le cerimonie in onore di Dioniso,un ramo d’abete con intorno una foglia di edera.
Era inoltre collegato alla figura di Cineo re dei lapiti, che un tempo era stato una ragazza con il nome di Cenis.
Amata da Poseidone, la fanciulla chiese al dio che le venisse esaudito un desiderio, il dio le disse di chiedere tutto ciò che voleva, e lei chiese di diventare uomo. Così prese il nome di Cineo e per i suoi meriti in battaglia divenne re dei Lapiti.
Un giorno piantò nella piazza del mercato una lancia di legno di abete affermando la sua natura divina. Zeus punì la sua presunzione con la morte, nella lotta contro i Centauri, venne conficcato al suolo come un albero.

I druidi, gli antichi sacerdoti dei Celti, notando che gli abeti rimanevano sempre verdi anche durante l’inverno, li considerarono un simbolo di lunga vita e li onorarono nell’ambito delle loro feste invernali.

In seguito, quando si cominciò a festeggiare il Natale, l’abete divenne il suo simbolo e la tradizione di decorarlo si estese dalla Germania a tutta l’Europa.
All’inizio, l’albero era decorato con ghirlande, con nastri e frutta colorata, poi si aggiunsero le candeline e, verso la metà del 1800, furono realizzate le leggere e coloratissime palle di vetro soffiato che sono diventate l’ornamento tradizionale dell’albero.

Soprattutto in passato, nella notte di Natale, si soleva accendere nel caminetto un gran ceppo di abete per rendere caldo e confortevole l’ambiente in segno di ospitalità per accogliere la venuta del Figlio di Dio.

Argomenti

Ultimi interventi

Vedi tutti