Questo sito contribuisce alla audience di

I viaggi (3)

Sulle tracce di Montalban e di Pessoa

Manuel Vasquez Montalban e Barcellona, Fernando Pessoa e Lisbona: due città “letterarie” nelle quali i due celebri scrittori hanno ambientato le loro opere.

E allora perché non passare un Capodanno insolito alla loro scoperta?

A Barcellona pare quasi di incontrare ad ogni angolo di strada Pepe Carvalho, il detective creato dallo scomparso Montalban ma la sua presenza aleggia, soprattutto, nella famosissima Rambla, la strada che conduce da Plaza Catalunya al mare e nella quale l’ultimo dell’anno tanti giovani in festa si ritrovano e mangiano l’uva per tradizione.

Ma ecco i locali “storici” della splendida Barcellona: Il Cafè de L’Opera lungo la Rambla, ritrovo storico di intellettuali e scrittori cittadini e la Casa Leopoldo (Calle San Rafael) il ristorante preferito dagli scrittori.

E per il cenone? El Taxidermista (Plaza real), Talaia (Marina 16) e per una paella doc Can Majò a Barceloneta.

Ci spostiamo di qualche chilometro:-) per visitare Lisbona e respirare le atmosfere descritte da Fernando Pessoa nei suoi libri: nel Chiado al caffè A Brasileira, locale liberty perfetto per festeggiare il Capodanno e nel quale è possibile vedere ancora Pessoa, effigiato in una statua, seduto ai tavolini dello storico locale.

In alternativa è possibile immergersi nelle atmosfere del Barrio Alto nei locali nei quali si cena accompagnati dalle note del fado oppure per andare a ballare nei disco-club di tendenza come il Fragil.