Questo sito contribuisce alla audience di

Personal shopper: mestieri e formazione

Ormai siamo in un tempo dove tutto può succedere e inventare, dunque, anche lavori nuovi divertenti ed intraprendenti è all’ordine del giorno. Così, dagli Usa arriva in Italia, oppure già[...]

Ormai siamo in un tempo dove tutto può succedere e inventare, dunque, anche lavori nuovi divertenti ed intraprendenti è all’ordine del giorno.

Così, dagli Usa arriva in Italia, oppure già esisteva, e se ne parla un po’ di più in questi giorni, la figura del Personal shopper, una figura professionale che accompagna a fare shopping chi vorrebbe dei consigli da un esperto sulla moda del momento, o semplicemente aiutare a trovare un proprio stile personale.

Un vero personal shopper deve anche conoscere bene la città in cui muoversi e le lingue straniere in quanto la maggior parte dei clienti sono stranieri e diplomatici; inoltre deve avere la capacità di relazionarsi, capacità organizzative per passare una giornata con l’acquirente, avere una buona conoscenza di marketing e nozioni su diritti dei consumatori e di informatica.

Per formarsi in questo settore, per il momento, non ci sono molti corsi. Ad esclusione di quello della Promo.ter di Roma, che dovrebbe avere la sua prossima edizione in ottobre.

Chi sceglie di intraprendere questa, a mio parere entusiasmante professione, lavorerà come libero professionista con la partita Iva, inoltre sarebbe molto utile crearsi i contatti e un data base dei negozi della città per farsi conoscere e andare anche sicuri per far bella figura.

Un mestiere nuovo per chi vuole essere sempre a contatto con le tendenze della moda e di tutto ciò che ruota intorno, una meraviglia girare per negozi ogni giorno!