Questo sito contribuisce alla audience di

La battaglia di Keren: il Diorama

Il diorama della battaglia di Cheren (Keren) ... ovvero ... seconda e conclusiva parte!

Premessa d’obbligo

Le spiegazioni che seguono sono il frutto di una chiaccherata serale con Franco, colui che ha realizzato il palstico al quale vanno i miei ringraziamenti.

Come di solito capita tra modellisti, il tutto è avvenuto davanti ad una bottiglia di vino per cui potrebbe essermi sfuggito qualcosa.

Sono disponibile a fornire ulteriori spiegazioni a chiunque mi scriva!

Il Plastico

Il diorama è stato realizzato con pannelli 1m x 1 m x 4 cm di polistirolo ad alta densità sovrapposti ed incollati tra loro, il passo successivo è stato il disegno dei livelli partendo dal più alto tagliando di volta in volta un pannello.

Un pennello bagnato in una soluzione di acetone è stato utilizzato per cancellare le tracce del taglio e rendere le superfici più realistiche.

Gli srtati sono stati trattati con colla vinilica per la preparazione del terreno ricoperto poi di erba, sabbia ecc.

I rilievi sono stati ulteriormente rifiniti con aeropenna per dare una colorazione più reale.

Dopo l’essicazione dei colori è stata spruzzato di fissativo opaco.

I problemi logistici sono nati quando si è trattato di fissare i vari rilievi sui pannelli di fondo in quanto l’ultima sezione del rilievo era troppo alta.

Bisognava quindi raccordare la montagna con il pannello di fondo per creare un dislivello più dolce e quindi più reale.

La soluzione adottata nel raccordo è stato l’utilizzo di fil di ferro tra il rilievo e il fondo ricoperto di carta pesta, colorando il tutto con le stesse modalità del resto del diorama.

 

Giaba
[ www.kitshow.net ]