Questo sito contribuisce alla audience di

Farsi conoscere nella rete

Analizziamo gli strumenti per pubblicizzare il nostro sito di modellismo.

Dopo tanta fatica, finalmente siamo riusciti a comporre il nostro primo sito, quali sono gli strumenti per farsi conoscere?

Sicuramente l’iscrizione ai motori di ricerca e’ buona cosa cosi’ come lo scambio link, sconsigliati i circuiti di banner, perche’ rivolti ad un pubblico troppo eterogeneo.

Esisrono altri due metodi un po’ particolari, vediamoli in dettaglio.

I Ring

Per quanto riguarda i ring appartenenti al mondo del modellismo, dobbiamo fare riferimento a Webring, il piu’ grande contenitore di ring presenti sul web.

Qui’ troveremo certamente il raggruppamento che meglio si avvicina alle nostre esigenze.

Se ancora non siamo soddisfatti e’ possibile addirittura creare un nuovo anello sobbarcandoci pero’ il compito del RingMaster.

Penso che forse e’ meglio l’iscrizione ad un raggruppamento gia’ consolidato ma con un numero di iscritti non troppo elevato; per fare un esempio il Medieval and Renaissance ring ha circa 500 iscritti, forse un po’ troppi.

Alcuni aspetti (forse) negativi: il primo e’ che tranne pochissimi casi, la maggior parte dei componenti iscritti ha un sito in inglese per cui aspettiamoci che un ragazzo australiano vedendo un nostro modello ci chieda informazioni oppure teniamoci pronti a declinare un invito ad una mostra in Sud Africa.

Il secondo aspetto e’ di carattere grafico infatti siamo costretti ad inserire su di una nostra pagina un blocco abbastanza “voluminoso” che forse non si intona troppo alla veste grafica della nostra pagina.

Per quanto riguarda la lingua, esiste ad oggi un solo ring del modellismo italiano, altri siti sono sparsi qua’ e la, saro’ felice di segnalare eventuali altre iniziative.

Liste di Modellismo

Da qualche anno, alcuni volenterosi hanno messo a disposizione dei servizi per organizzare in qualche modo dei grossi data base, la differenza rispetto ai ring e’ quella che non si fa parte di una catena ma, per accedere ai siti, ci si deve collegare al sito di riferimento che mette a disposizione i propri servizi quali una suddivisione per argomento ed uno strumento di ricerca tra gli iscritti.

Tra i piu’ affollati ScaleModel.NET e Tony Matteliano’s Scale Model index .

Anche in questo caso abbiamo l’aspetto negativo (opinabile) della lingua inglese, anche se possiamo trovare siti descritti in italiano, e il fatto che appena iscritti sicuramente avremo un grande numero di visitatori in quanto compariemo in cima alle liste, poi, man mano, dovremo sperare di aver messo le giuste parole chiave nella descrizione del mostro sito per farci trovare.

A voi la scelta del metodo opportuno, ultimo consiglio: non dimenticate che per farsi trovare dai vari motori di ricerca bisogna specificare nella parte “HEAD” della pagina le chiavi metadata quali ad esempio “keywords” e “description”.

Link correlati