Questo sito contribuisce alla audience di

SCP # 14 - Tributo a Stefano Bongarzoni

Con il giusto tripudio che gli compete, fa il suo trionfale ingresso nella guida, Stefano Castracane.

Volendo tracciare un rapido curriculum modellistico di Stefano, possiamo dire che oltre ad essere il Responsabile della Sezione Storica Medioevale dell’ALFA MODEL di Roma e’ tra i piu’ attivi e appassionati “soldatinai” italiani, sempre presente nelle maggiori manifestazioni modellistiche.

Importantissimo il suo contributo, i suoi interventi compaiono nei principali siti web.

Studioso per hobby di storia medioevale, ne ha approfondito gli aspetti applicandoli in stupende realizzazioni.

Da qualche tempo compone delle importanti newsletter che manda agli amici, mi sono chiesto per quale motivo non condividerle con una platea piu’ vasta.

Stefano ha accettato questa idea e quello che segue, e spero, seguira’, ne e’ il contenuto.

Giaba

SOLDATINI CHE PASSIONE! - N. 14

Per l’occasione di questa prima uscita su superEva sento il bisogno di manifestare la mia riconoscenza a lui: Stefano Bongarzoni.

Che questa per voi sia o no una maledizione, non posso dirlo, ma è responsabilità sua e dei suoi capolavori, se oggi sono appassionato di soldatini.

E soprattutto di medioevali.

Quando li vidi per la prima volta sarà stato il 1994.

Forse ottobre, alla Fiera di Roma.

Fui folgorato dalle armature e dai gigli.

Già, lui è stato quello che ha fatto i primi gigli con …le palle!

Si, la sua tecnica in effetti era semplice (per lui) una serie di pallini, uno dentro l’altro ma tangenti, per ottenere le foglie laterali e simmetriche.

Semplice no?

Il difficile era fare le pallette!

E lui ne ha fatte a cinque a cinque identiche e perfette in Boujicoult (quì in B/N per apprezzarne le sfumature).

Boujicoult -

Poi tra un Enrico V (non disponibile) ed un portabandiera (quello inglese con 24 caratteri gotici davanti e 24 nel retro) ti piazzava un Luois de Nevers (1996).

Portastendardo Inglese -

Louis De Nevers -

Già, lo stendardo a terrà fu uno dei più apprezzati seminati di gigli visti nelle mostre internazionali.

Nonostante la qualità delle immagini (erano pur sempre le prime che scattavo),
a vederli sembrano attualissimi.

Filippo il Buono -

Portabandiera Serenissima -

Templare -

Robert De Mamines -

Charles D’Orleans -

Ma per misteriose ragioni, dei pupazzetti di Stefano si parla al passato.

Già, perché ha deciso di smetter, almeno pubblicamente.

Ma io spero sempre di incontrarlo ancora, magari in un pub, per essere invitato a visitare la sua più recente ed inedita collezione.

Stefano Castracane