Questo sito contribuisce alla audience di

Dutch Leopard 2A4 - Luigi Cuccaro

In esercitazione tra tulipani e mulini a vento. Un occasione per verificare gli errori che vi possono sfuggire.

Dandovi una meritata pausa dai carri russi, questa volta vi parlo del Leopard 2A4 nella versione olandese e, nello specifico, in configurazione di esercitazione.

Il kit.

E` un’Italeri in scala 1/35 e si presenta abbastanza ben fatto, tuttavia necessita di alcune modifiche le quali, la maggior parte, possono essere compensate con le note fotoincisioni della Eduard.
Da aggiungere inoltre i particolari tipici della versione olandese la quale differisce dallo standard tedesco.


Dutch Leopard 2A4 © Luigi Cuccaro - Click to enlarge

In questa foto si notino:
Mitra-contraerea FN-MAG su torretta, il carro tedesco, invece, e’ dotato di MG-3.
Le maniglie di tutti gli sportelli, sono state rifatte in fil di rame perche’ quelli del kit sono erroneamente “piene”.
Lancia fumogeni ausiliari e relativo cavetto elettrico sulla base del cannone; tutti in plasticard, filo di rame, tubetti in ottone.
Rocchetto avvolgicavo (fotoincisioni Eduard): il pezzo originale e’ troppo spesso e poco dettagliato.


Dutch Leopard 2A4 © Luigi Cuccaro - Click to enlarge

Leve sostegno scudature laterali (vedere lato dx del modello, le altre sono coperte dalle reti); realizzate in plasticard,
Fumogeni all’interno dei tubi sul cannone realizzati con tondini di plastirod ed opportunamente “appuntiti”;


Dutch Leopard 2A4 © Luigi Cuccaro - Click to enlarge

Supporti lanciafumogeni laterali di forma totalmente diversa dai corrispondenti tedeschi. Anch’essi in plasticard di vario spessore.
Maniglia sportello zona posteriore scafo e altra vista del rocchetto avvolgicavo su torretta.


Dutch Leopard 2A4 © Luigi Cuccaro - Click to enlarge

Vista posteriore del carro, da notare le decals olandesi e la maniglia dello sportello posteriore torretta.


Dutch Leopard 2A4 © Luigi Cuccaro - Click to enlarge

Griglia protezione motore (fotoincisioni).
Quelle originali sono “mostruosamente” errate, e’ quindi necessario sostituirle.


Dutch Leopard 2A4 © Luigi Cuccaro - Click to enlarge

I triangoli rossi sulla torretta e sullo scafo indicano la sua partecipazione a un’esercitazione come membro della squadra “aggressor”.
Le reti, allo scopo di mimetizzare meglio il carro, sono Verlinden applicate tramite soluzione di acqua e Vinavil.
Ho aggiunto poi della segatura finissima per simulare le foglioline.

Dutch Leopard 2A4 © Luigi Cuccaro - Click to enlarge

Il colore del modello e’ il classico grigioverde medio dei carri olandesi e, non essendo disponibile in commercio, l’ho ottenuto tramite opportune combinazioni di smalti Humbrol.
Chiaramente per tale operazione consiglio di usare, come riferimento, foto a colori del tank vero insieme all’appropriato codice F.S. il quale, purtroppo, non me lo ricordo piu’.


Dutch Leopard 2A4 © Luigi Cuccaro - Click to enlarge

Primo piano del carrista (Israeliano Verlinden modificato).
Da notare il caschetto molto simile (se non uguale) a quello russo.


Dutch Leopard 2A4 © Luigi Cuccaro - Click to enlarge

Royal Marine olandese: l’uniforme e’ praticamente uguale a quella inglese.
Si distingue dalle armi (notare il mitra Fal), bandoliere, scarponi, basco e bandierina sul braccio sinistro.
Il figurino e’ un Desert Rats della Dragon modificato.
Riguardo la colorazione della mimetica e’ la stessa delle inglesi, la quale differisce molto dall’americana. Infatti le “macchioline” della trama sono tendenzialmente piu’ allungate e stirate.

Nota Finale

Il modellinol’ho realizzato anni fa’ direttamente da scatola quindi aveva gli errori suddetti ed era privo di basetta e figurini di complemento.
Infatti nella foto seguente del modellino prima delle correzioni, si notano i classici errori di gioventu’:


Dutch Leopard 2A4 © Luigi Cuccaro - Click to enlarge

Pertanto in questo periodo sto’ cercando di rimediare le imprecisioni di tutti i miei vecchi modelli gia` fatti ed incompleti e, grazie ai saggi consigli dell’amico Fabio, ho potuto correggere molte sviste determinati dalla fretta di concludere.
Questa lunga premessa mi serve per dirvi che prima di terminare un lavoro, vi consiglio di chiamare un vostro amico e fargli vedere il modello; cosi` se qualcosa vi e` sfuggito, vi potra` aiutare ad individuarli.
Come spesso si dice in questi casi : 4 occhi sono meglio di due, vero?

Saluti e buon modellismo a tutti.

 

Luigi Cuccaro
[Gallery]

    

Click here to go!