Questo sito contribuisce alla audience di

HONDA RC211V di Gibernau, 2003 - Marco Smeriglio

In anteprima un kit che verra' commercializzato solo tra qualche mese ...

Il kit Tamiya è come al solito impeccabile, per eseguire le modifiche che occorrono per applicare le fotoincisioni, occorre pensare molto bene dove e come intervenire sui pezzi singoli.

Honda RC211

Prima cosa occorre tagliare i tendicatena stampati sul forcellone posteriore, i supporti delle pedane (facendo attenzione di non tagliare gli attacchi al telaio che serviranno per posizionare le pedane fotoincise) ed il supporto della marmitta (sotto il foro di attacco della marmitta superiore).

Honda RC211

Ho verniciato tutte le parti della carrozzeria con lo spray Tamiya TS51 dopo aver steso una mano di fondo bianco sempre tamiya (preferisco quello bianco perchè è finissimo).

Honda RC211

L’applicazione delle decals è un’operazione da affrontare “con i guanti bianchi” visto che sono (specialmente quelle con il giallo Telefonica) fragilissime e si spezzano con molta facilità, dopo l’asciugatura ho passato su tutte l’ammorbidente.

Honda RC211

Per la definizione dei dettagli, ho usato il mio solito sistema, cioè: le ombreggiature fatte con una miscela di nero e terra di Siena ad olio molto dilito, e le lumeggiature fatte con la tecnica del pennello asciutto silver prima e bianco poi per dare maggior volume agli spigoli.

Honda RC211

Il disco posteriore ventilato fotoinciso è praticamente uguale alla moto originale e l’effetto è stupendo, così come le già citate pedane e supporti, addirittura ci sono i pesi di bilanciamento delle ruote e il numero di serie del telaio!!!

Honda RC211

Per dare maggior realismo, ho ricostruito il sistema di antiaffondamento della forcella, il tubo di sfiato dell’amortizzatore posteriore con le relative staffette e seppiato le gomme.

Honda RC211






Marco Smeriglio