Questo sito contribuisce alla audience di

Tamburino della Guardia Imperiale, 1810 - Daniele Pace

Un napoleonico in 54 mm

Negli eserciti dell’epoca Napoleonica la funzione del tamburo era essenziale.
Non solo nell’incolonnamento ma anche durante la battaglia era in prima linea per trasmettere gli ordini mentre il ritmo dei tamburi incitava gli uomini fornendo un punto di riferimento nel caos dello scontro.
Nella vita del reggimento il tamburo dava la sveglia alla truppa e scandiva gli appuntamenti della giornata.
Spesso i tamburini erano giovani ragazzi, figli di soldati che, come era talvolta permesso all’epoca, avevano al seguito la famiglia.

Tamburino della Guardia Imperiale, 1810 - Daniele Pace

Questo pezzo in 54 mm della ditta AHP, peraltro molto semplice come fusione, rappresenta un tamburo della Gendarmeria a piedi della Guardia Imperiale Napoleonica negli anni 1810.
Per renderlo meno simile ad un tamburo da parata, è stato ambientato su un terreno di battaglia tra palle di cannone e resti di artiglieria, riportando qualche traccia di polvere sulle sue bianche ghette.
La pittura è avvenuta utilizzando smalti Humbrol e successivamente lumeggiato tagliando gli smalti stessi con colori ad olio Windsor & Newton.
Per le bordature e le finiture del tamburo sono stati poi usati colori acrilici Model Color, essendo facilmente asportabili dalla superficie già verniciata nel caso di errore o non gradevole riuscita del ritocco.

Tamburino della Guardia Imperiale, 1810 - Daniele Pace

Una mano finale di finitura acrilica opacizzante (Mate Varnish Model Color) ha contribuito ad uniformare l’effetto dei diversi colori e ad eliminare la lucidità superficiale residua della finitura ad olio.

Daniele Pace
[Gallery]

    

Click it to go!