Questo sito contribuisce alla audience di

Vikingo - Paolo Solvi

Il guerriero con la sua "preda"


Vikingo © Paolo Solvi - Click to Enlarge

Salve a tutti, oggi vi presento un busto di una ditta spagnola di difficile reperibilita’ in Italia, la Detara, distribuita dal negozio “Il Modellismo” di Ferrara che pero’, purtroppo, non commercializza i busti.
Devo dire che il kit, rispetto ai busti classici che siamo abituati a trovare normalmente in commercio, e’ di notevoli dimensioni: per il mio gusto e’ anche troppo grande, anche se le foto pubblicitarie non lasciano trasparire tali dimensioni.
Per dare un idea, allego una foto con a confronto due busti: uno, quello in oggetto e l’altro il Ramsete gia’ apparso in un’altro mio intervento.


Vikingo © Paolo Solvi - Click to Enlarge

La scelta del soggetto e’ stata dettata dal fascino suscitato dall’espressione felice del vichingo, e dal salmone esposto come un trofeo: mi ha ricordato i trascorsi di pescatore con mosca, oramai persi nei ricordi.
Il kit, in resina gialla e’ scomposto in pochi pezzi: braccio, salmone con mano, corpo con testa e scudo.
Il mio pezzo presentava dei grossi difetti a livello di resina, era ricoperto da molti fori dovuti presumo alla stampata, presenti anche in punti di difficile recupero come la barba; il lavoro di stuccaggio e’ stato veramente lungo e meticoloso.


Vikingo © Paolo Solvi - Click to Enlarge

Come primo passo ho provato a secco il tutto; ho montato il braccio e dipinto a parte scudo e mano con salmone.
Dopo aver montato il braccio ho stuccato il tutto dove era necessario, carteggiato, e poi primerizzato con fondo Tamya grigio.
Nella mano col salmone ho inserito un perno in metallo cercando la giusta posizione di incastro, anche lo scudo e’ stato dotato di un perno.
Poi ho cominciato la pittura del kit; per il viso ho utilizzato la tecnica Ruina descritta su un numero recente di Soldatini non direttamente dal grande Diego ma da un’altro modellista, partendo da una tonalita’ molto scura tipo marrone mattone schiarendo poi con le classiche tonalita’ di carne tra cui carne dorata e carne media, infine arrivando a luci estreme schiarite con carne chiara.
Per le ombre estreme si utilizza nero molto diluito.


Vikingo © Paolo Solvi - Click to Enlarge

Per i capelli ho optato un biondo acceso, anche se poteva a mio avviso andar bene anche un color bianco, per farlo sembrare un Vichingo con esperienza dettata dagli anni.
Gli occhi sono stati dipinti in maniera che guardassero il trofeo esposto, punto focale, di tutto il kit; anche questi sono di un colore chiaro tipico segno di riconoscimento di tali popolazioni.


Vikingo © Paolo Solvi - Click to Enlarge

Come in quasi tutti i casi in cui si presentano zone metalliche, queste vanno affrontate come primo passo, qualunque tecnica venga adottata per la realizzazione di tali superfici, almeno questo e’ cio’ che ho imparato dalle mie esperienze.
L’argomento e’ stato affrontato piu’volte in altri interventi quindi sara’ inutile parlarne nuovamente.
Per realizzare il salmone ho consultato diversi libri di animali; per la finitura lucida ho utilizzato del lucido acrilico della Andrea.


Vikingo © Paolo Solvi - Click to Enlarge

Il panneggio e’ una dura impresa viste le dimensioni del kit; il risultato finale non e’ stato ottimale a mio avviso, anche perche’ dipingere con acrilici tali dimensioni non e’ un’impresa semplice.
Forse oggi riproverei con gli oli, visto che ho cominciato a conoscerli e trovo la loro resa ottimale per superfici estese, data la loro alta capacita’ di sfumatura.


Vikingo © Paolo Solvi - Click to Enlarge

Tirando le somme e’ un bel pezzo: l’espressivita’ e le dimensioni attraggono il pubblico di tutte le eta’ ma, tanto per ripetermi, la sua grandezza non e’ sicuramente per tutti i gusti.

 

Paolo Solvi
Non solo figurini militari
Gruppo Modellistico GPF Firenze

    

Click here to go!

    

Argomenti

Link correlati