Questo sito contribuisce alla audience di

Macchi MC 205 Veltro - Cristiano Montagnani

Kit Italeri in scala 1:72

Macchi MC 205 © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

Cenni storici
Il Macchi MC 205, un evoluzione del precedente Macchi MC202, è di sicuro il miglior caccia schierato dall’Aviazione italiana durante la II Guerra Mondiale.
Dotato di u motore più potente, era caratterizzato da una buona maneggevolezza e da una buona velocità;leggermente limitato nell’armamento nel corso della produzione venne incrementato con 2 cannoni da 20mm.
All’inizio del 1943 cominciò ad operare sui cieli del Mediterraneo.
In combattimento dimostrò di poter facilmente surclassare gli avversari, come il Curtiss P-40 e lo Spitfire V e di potersi battere sostanzialmente alla pari contro i più recenti Spitfire IX P-47 Thunderbolt e P-38 Lightning.
Tuttavia il numero di Veltro a disposizione fu sempre troppo esiguo per avere un reale impatto nelle vicende belliche.
Nella primavera del 1943 i Macchi M.C.205 furono impegnatissimi nelle missioni di scorta agli ultimi trasporti italo-tedeschi per la Tunisia, e nella difesa aerea dei cieli italiani da una serie sempre più massiccia di bombardamenti aerei.
Il Veltro ottenne buoni successi contro i bombardieri Alleati B-17 e i B-24.

Macchi MC 205 © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

Dati tecnici
Dimensioni
Lunghezza 8,85 m
Apertura alare 10,58 m
Altezza 3,05 m
Superficie alare 16,80 m²

Propulsione
Motore 1x Fiat RA 1050 RC 58 Tifone
Versione su licenza del Daimler-Benz DB 605
Potenza 1.475 CV

Prestazioni
Velocità massima 642 km/h a 7.500 m
Autonomia 985 km
Tangenza 11.500 m

Armamento
Mitragliatrici 2 x Breda-SAFAT 12,7 mm
2 x MG 151/20 20 mm
Bombe Fino a 320 kg

Macchi MC 205 © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

Il Modellino
L’aereo è un kit Italeri scala 1:72; ovviamente come per quasi tutti questi kit di montaggio si richiede una particolare attenzione nell’accoppiamento, ed è necessario ricorrere ad una buona dose di stucco per evitare che si vedano le giunture.
Una volta finito il montaggio, ho steso una mano di primer bianco, dopo di che ho cominciato con la colorazione vera e propria.
Inizialmente sopra il primer ho verniciato tutte le linee di giunzione e le pennellature con del nero opaco per cercare di evidenziare il più possibile queste zone.
I colori utilizzati sono gli acrilici della Model master, e nello specifico il sabbia 1706 per il colore base, il grigio azzurro chiaro 1728 per la parte inferiore e il verde erba 1712 per le linee di mimetizzazione.
La verniciatura è stata effettuata ad aerografo, tranne che per le linee mimetiche che sono state realizzate a mano con pennello.
Successivamente, come da manuale, ho steso una mano di trasparente lucido, e una volta applicate le decalcomanie, ho dato una nuova mano di trasparente lucido.
I lavaggi sono stati realizzati con vernici ad olio diluite con trementina, per la parte superiore con marrone scuro, mentre per la parte inferiore con nero.
Una volta asciutta la vernice, ho passato una mano di trasparente opaco e infine ho realizzato qualche sporcatura con la tecnica del Dry-brush.

Macchi MC 205 © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

Macchi MC 205 © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

I soldatini
Le figurine sono della preiser, che ritengo sia la miglior marca come definizione e risultato per questo tipo di scala.
Inoltre questi soldatini, non essendo un pezzo unico, ma tutti da incollare, danno modo di cambiare le posizioni dei figurini scambiando le parti tra loro.

Macchi MC 205 © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

La Basetta
La base è stata realizzata con del Das pronto, sul quale una volta seccato ho incollato un foglio di carta abrasiva, verniciato di grigio, per simulare l’asfalto di una eventuale pista, ed in parte ricoperto con erbetta statica utilizzata per i diorami Fantasy ( la caratteristica di questo tipo di erbetta una volta incollata su uno strato di vinavil tende ad asciugare in posizione verticale ).
La parte della pista è stata sporcata per simulare gli atterraggi e strappata in alcuni punti per renderla più credile simulando le spaccature dell’asfalto.

Macchi MC 205 © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

 

Cristiano Montagnani
© 2007
[ Gallery]

 

Click here to go!

    

Argomenti