Questo sito contribuisce alla audience di

A 6E Intruder - Stefano Lana

"L'ultimo intruso dell'US Navy" - modello Italeri, scala 1/72


A 6E Intruder © Stefano Lana - Click to enlarge

Il Grumman A-6 Intruder era un bombardiere imbarcato statunitense, il primo velivolo con capacita’ di attacco a bassa quota in ogni condizione meteo per eludere le difese aeree avversarie.
Costruito in circa 700 esemplari ed entrato in servizio dal 1963, combatte’ durante la guerra del Vietnam portando a termine azioni poco “pubblicizzate” ma molto efficaci. Almeno 59 aerei andarono distrutti in tale guerra, due dei quali abbattuti da caccia cinesi J-6.
L’A-6 era una macchina da circa 25 tonnellate con un carico utile di 8.100 kg ed una velocita’ di oltre 1.000 km/h.
Venne ritirato dal servizio nel 1996 e venne sostituito dalle versioni da bombardamento del Grumman F-14 Tomcat e dal piu’ moderno McDonnell Douglas F/A-18 Hornet.
Esiste ancora un derivato in servizio, l’EA-6B Prowler da guerra elettronica, uno dei piu’ efficaci aerei ECM mai costruito, ma anche tristemente noto per la strage del Cermis.

Da Wikipedia: l’enciclopedia libera.


A 6E Intruder © Stefano Lana - Click to enlarge


A 6E Intruder © Stefano Lana - Click to enlarge


A 6E Intruder © Stefano Lana - Click to enlarge

Modello
Per la realizzazione del mio modellino ho usato il kit italeri.
Un kit ben fatto preciso che mostra le dimensioni sostenute di questo curioso bombardiere.
Per fortuna le ali sono state divise per dar la possibilita’ di poterlo costruire con le ali ripiegate come avveniva sopra i ponti delle portaerei.
Ho iniziato dall’abitacolo e ho dettagliato il modello con le fotoincisioni Eduard (il modello risale a qualche anno fa, non so se ora esiste ancora il set di fotoincisione in merito).
Esso comprende pannello di controllo e altri importanti dettagli interni dell’abitacolo come pedaliere, cinture, etc.
Ho colorato con il grigio 140 Humbrol e all’interno dell’ampio tettuccio ho sistemato cavi, tubi e dettagli che si vedono benissimo.
Le fotoincisioni riguardano soprattutto l’abitacolo e pochi particolari esterni.


A 6E Intruder © Stefano Lana - Click to enlarge


A 6E Intruder © Stefano Lana - Click to enlarge


A 6E Intruder © Stefano Lana - Click to enlarge

Colorazione
Osservando le istruzioni, l’aereo presenta una colorazione a due toni di grigio: 127 e 128 Humbrol.
Guardando pero’ le foto reali e anche alcuni video questi colori non si distinguono nettamente; sembra quasi monogrigio (l’ho notato anche adesso mentre sto realizzando alcuni F18).
Ho optato di stendere solo il grigio 127 e poi ho effettuto una forte sporcatura sulle superfici superiori.
Questo modello, come ho spiegato, risale a tanti anni fa e a quel tempo non conoscevo i segreti dell’olio, cosi’ lo sporcai con acquarelli e matita grassa fine.
Interno dei pozzetti dei carrelli e gli stessi carrelli sono stati colorati in bianco brillante


A 6E Intruder © Stefano Lana - Click to enlarge


A 6E Intruder © Stefano Lana - Click to enlarge


A 6E Intruder © Stefano Lana - Click to enlarge

Diorama
Per realizzare il diorama ho voluto rappresentare un A 6E utilizzato nel 95 in una delle sue ultime operazioni effettuate sopra i balcani.
La base e’ in compensato e sopra ho applicato un cartoncino verlinden che rappresentava il ponte della portaerei e l’ho opacizzato con una bomboletta spray.
Ho posizionato il grosso “intruso” ed attorno a lui operano le squadre degli armamenti riconoscibili per le tute rosse.
I figurini son fujimi con un trattore antincendio e relativo personale
A destra della base due operatori spingono un carrello (autocostruito) carico di bombe CBU87.
Come ben si vede, l aereo non e’ pieno di armi; ci sono due GBU12 nei piloni interni e le rastrelliere in quelle esterne; per quanto concerne le bombe a guida laser ho preferito togliere le ali di guida anteriori.
In alcune immagini reali ho visto che i carichi erano privi di queste ali che sicuramente saranno state collocate prima di partire.
L’Intruder e’ stato un aereo molto importante per la marina americana; ha partecipato in tutti i conflitti.
Nel Vietnam fu infatti uno dei pochi aerei in grado di volare e colpire i bersagli durante i mutevoli cambi del tempo che avvenivano in quelle zone; fu protagonista nella prima guerra del golfo, in Libiat e nei Balcani.
Fu radiato nel 96 e venne sostituito dall’F 14 bombacat e ora dagli F 18E/F.


A 6E Intruder © Stefano Lana - Click to enlarge

Stefano Lana
[Gallery]

    

Click here to go!