Questo sito contribuisce alla audience di

Le Porsche Martini dal 1973 al 1978 (IV) - Mario Galimberti

Capitolo 4 – 1976

Per la stagione 1976 la Federazione Internazionale stabilì che il Campionato Mondiale Marche sarebbe stato disputato da una nuova categoria di auto, denominata Gruppo 5, derivate dalle Gran Turismo di serie.
Queste nuove vetture passeranno alla storia con il nome di silhouettes.
Nel 1975 la casa di Stoccarda, forte dell’esperienza maturata nei due anni precedenti con le Carrera RSR realizza una nuova vettura stradale, la 930 Turbo, che servirà come base per lo sviluppo di due nuove vetture da competizione, una per le specifiche del Gruppo 4 e l’altra per quelle del Gruppo 5.
La vettura Gruppo 4 sarà denominata 934 e sarà destinata esclusivamente ai clienti sportivi della casa tedesca; mentre la Gruppo 5, denominata 935, sarà schierata dalla squadra ufficiale nel Mondiale Marche 1976.
La nuova 935 era spinta dal classico 6 cilindri boxer di 2857cc turbo ed il primo modello, quello di presentazione, caratterizzato dal tipico muso della 911, venne schierato nella seconda gara della stagione, la 6 Ore di Vallelunga dove ottenne la vittoria assoluta con Ickx-Mass.

Porsche 935 - © Mario Galimberti - Click to enlarge

Porsche 935 - Vallelunga 1976

Porsche 935 - © Mario Galimberti - Click to enlarge

Porsche 935 - Vallelunga 1976

Nella prima gara della stagione invece, la 6 Ore del Mugello, venne schierata una vettura con un muso differente, più aerodinamico, affidata ai soliti Ickx-Mass ottenne la vittoria assoluta.

Porsche 935 - © Mario Galimberti - Click to enlarge

Porsche 935 - Mugello 1976

Porsche 935 - © Mario Galimberti - Click to enlarge

Porsche 935 - Mugello 1976

Nelle tre gare successive, Silverstone, Nurburgring e Zeltweg, la 935 si dovette inchinare alla BMW 3,5 CSL ma la vittoria assoluta negli ultimi due appuntamenti della stagione, Watkins Glen e Digione consegnarono alla casa di Stoccarda il titolo mondiale marche.
Verso metà stagione venne applicata una modifica aerodinamica dietro i passaruota posteriori.
Questa vettura, denominata coda lunga, venne schierata anche Le Mans, che quell’anno non fu inclusa nelle gare valide per il mondale marche dove ottenne un buon quarto posto assoluto con Stommelen-Schurti.

Porsche 935 - © Mario Galimberti - Click to enlarge

Porsche 935 - Le Mans 1976

Porsche 935 - © Mario Galimberti - Click to enlarge

Porsche 935 - Le Mans 1976

I tre kit sono in resina della Starter.
L’assemblaggio è molto semplice in quanto i kits sono ridotti all’essenziale (scocca, vasca abitacolo interna e fondino).
I cerchi sono in metallo tornito con una pastiglia centrale in plastica nera ed una fotoincisione che viene bloccata tramite un dado tornito.
Ho realizzato i ganci fermacofano con del filo metallico opportunamente sagomato e per un maggiore realismo ho preferito verniciare i cerchioni con la vernice Chrome 107 della ALCLAD.

 

Mario Galimberti
[Gallery]
Mediolanum Modelling Club

    

Click here to go!

    

Argomenti