Questo sito contribuisce alla audience di

P-51D Mustang - Cristiano Montagnani

Kit Italeri in scala 1:72

Mustang P-51D - © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

Un pò di storia:
Questo aereo, tra i più conosciuti al mondo, è stato sicuramente il miglior caccia della Seconda Guerra Mondiale.
Progettato a tempo di record, esordì nel 1943 e fu subito in grado di opporsi ai BF-109 ed ai FW-190 della Luftwaffe.
Dotato di grande maneggevolezza ed una notevole autonomia, si dimostrò anche un’efficace aereo d’attacco al suolo, nonostante che il motore in linea raffreddato a liquido era piuttosto vulnerabile al fuoco delle armi leggere nemiche.
I Mustang più di ogni altro velivolo contribuirono alla protezione dei bombardieri americani e questo non era semplicemente dovuto ai danni che potevano infliggere nei duelli aerei anche contro i migliori nemici, ma soprattutto perché, mettendosi tra i bombardieri e i cacciatori nemici, imponevano nuove regole di ingaggio.
I caccia intercettori pesanti erano adesso in grave pericolo, poiché non era più sufficiente riuscire a raggiungere, appesantiti di armi i bombardieri nemici e cercare di abbatterli, visto che qualunque aereo poco agile che si fosse trovato attorno alle formazioni di bombardieri sarebbe stato una facile preda dei cacciatori USA.
Utilizzato addirittura durante la guerra di Corea, fronteggiò efficacemente i caccia a reazione MIG-15 nordcoreani e cinesi.
Il Mustang era un velivolo superlativo, ma non necessariamente migliore in qualunque settore dei concorrenti ed alleati. Si trattava di una macchina inferiore per la maneggevolezza e la potenza di fuoco rispetto allo Spitfire inglese, Macchi M.C.205 e il Fiat G. italiano e al al Focke-Wulf Fw 190 e Messerschmitt Bf 109 tedeschi.
Su tutti, semplicemente, il Mustang aveva il vantaggio di essere una macchina strategica capace di coprire spazi immensi presentandosi ovunque ce ne fosse stata la necessità.
Assieme allo Spitfire, è la macchina che i piloti generalmente ricordano con più affetto e ammirazione, a prescindere da quanto poteva essere realmente superiore alla concorrenza.

Mustang P-51D - © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

Dati tecnici:
Lunghezza: 9.83 m
Apertura alare: 11.28 m
Altezza: 3.71 m
V. max.: 703 km/h
Raggio d’azione: 1.529 km
Armamento: n°6 mitragliatrici da 12.7mm – 1000 kg di bombe e razzi

Mustang P-51D - © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

Jeep Willis
Creata dalla Willys Overland nel 1941, all’inizio della seconda guerra mondiale, vide un’incremento degli ordini esponenziale al punto che dovette subentrare un secondo costruttore, Ford.
Utilizzata in ogni teatro delle operazioni belliche, leggera e compatta era adatta dalle zone paludose alle strade dissestate.

Mustang P-51D - © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

La realizzazione:
Dopo aver assemblato le parti principali, carlinga ali e coda, ho provveduto con lo stucco ad eliminare gli accoppiamenti delle plastiche, che in realtà essendo il modellino piuttosto piccolo non erano molto evidenti.
Dopo una mano di fondo bianco, ho passato il nero sulle pannellature cercando di stare il più possibile lungo le linee di giuntura.
Successivamente con il color alluminio della model master, piuttosto diluito, ho verniciato con vari passaggi tutto l’aereo.
La parte superiore della carlinga invece è stata verniciata con verde oliva.
Mentre la copertura dell’elica con blu mediterraneo.
In seguito dopo una mano di trasparente lucido, sono state applicate le decalcomanie e un’altra mano di trasparente lucido.
Il lavaggio per evidenziare maggiormente le pannellature, è stato fatto vernice ad olio nera, diluita con la trementina.
Tutte le sporcatore sia delle mitragliatrici che dei tubi di scarico sono state effettuate con la tecnica del dry brush.
Inoltre per evidenziare i segni di usura, con la punte di un cutter ho effettuato dei graffi nelle zone verniciate del muso, della protezione dell’elica e su tutte le parti che non erano verniciate di argento e sulle quali si potevano notare maggiormente i graffi. (spero l’effetto ottenuto sia quello desiderato).

Mustang P-51D - © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

La basetta:
La basetta è stata realizzata con DAS pronto, sul quale una volta asciutto ho spruzzato una bomboletta che riproduce il terreno.
Viene utilizzata in realtà per il presepe, infatti l’ho comprata per caso sotto Natale, ma l’effetto che si ottiene mi sembra ottimo.

I figurini:
I soldatini della Preiser, sono stati modificati per le esigenze, infatti la scenetta rappresenta la foto ricordo scattata davanti al caccia.
La foto scattata, presumibilmente sarebbe venuta come quella che si può vedere di seguito.

Mustang P-51D - © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

 

Cristiano Montagnani
© 2008
[ Gallery]

 

Click here to go!

    

Argomenti