Questo sito contribuisce alla audience di

Cavaliere Crociato, XII Secolo - "BrUgo"

Variazioni sul tema a cura di Bruno Carruolo & Ugo Giberti (2/5)

Cavaliere Crociato, XII Secolo

Costruzione del figurinoBruno Carruolo
Pezzo di partenza kit Pegaso 54-193

Il templare è quello che ha subito più trasformazioni e costruzioni ex-novo.


Cavaliere Crociato © Carruolo/Giberti - Click to enlarge

Prendendo esclusivamente il corpo del figurino, ho fresato le scarpe con relativi speroni ed ho scolpito gli stivali del tipo largo e cadente, che arrivano quasi fin sotto la veste, lavorando con pennellino intriso d’alcool e i soliti utensili auocostruiti; in seguito ho allungato la veste incollando del lamierino di stagno da 1 mm., a cui precedentemente ho provveduto a creare sfrangiature sugl’orli, ed ho poi raccordato la giunzione con dello stucco A+B.
Anche qui ho cercato nel mio piccolo magazzino di pezzi, una testa che si adattasse al figurino, una volta inserita ho scolpito su di essa la cotta di maglia aperta sul mento con lo stucco DURO e il turbante sul capo con A+B.


Cavaliere Crociato © Carruolo/Giberti - Click to enlarge

Ho anche ritoccato la barba sempre con il Duro.
E’ stata poi la volta delle braccia,che ho rifatto ex-novo, raccordandole alla veste, modellando dei grossi risvolti sui polsi,il tutto con stucco A+B.


Cavaliere Crociato © Carruolo/Giberti - Click to enlarge

La bandiera ha subito lo stesso trattamento dell’uomo d’armi italiano, sfoglia di A+B, taglio della sagoma con cutter e stesura su supporto di plastilina per crearne le pieghe.

Pittura del FigurinoUgo Giberti
Legenda : V Vallejo Color – An Andrea Color – C Citadel

Credo che la bellezza del figurino sia la sua posa, il vestiario orientaleggiante tipico dei cavalieri che assimilavano usi e costumi della terra che li ospitava.
Abbiamo voluto ricreare non un cavaliere templare stereotipato, ma un soldato trasformato dal clima, dalle battaglie, un veterano ormai assimilato in tutto alla terra che difende a costo della vita, quella Terra Santa che anche ai giorni nostri è oggetto di conflitti e scontri di culture.
Una terra ideale di pace, ma che da secoli si è tramutata in una terra origine di odio, violenze e intolleranza.


Cavaliere Crociato © Carruolo/Giberti - Click to enlarge

La parte più impegnativa è stata la riproduzione della veste bianca, una veste usurata e impolverata, ottenuta con una mescola di Uniforme inglese + gris pedra + ocra+ bianco avorio, poi lumeggiata pian piano con l’aggiunta di ocra + marron cubierta e bianco avorio, ombreggiata con l’aggiunta di uniforme inglese, marrone terra e ocra marrone. Tutte tinte Vallejo.
Qualche lavaggio selettivo con terra marrone e ocra marrone, e al termine sporcatura nella parte basso della veste con le terre Mig Production.


Cavaliere Crociato © Carruolo/Giberti - Click to enlarge

Il turbante l’ho ottenuto partendo da una base turchese V scurita con nero A , lumeggiata con turchese e con l’aggiunta finale di blu green V e un tocco di bianco avorio sempre vallejo.
Lavaggio con terra marrone e terra tostada V.
Per la croce sono partito dal rosso nero V, man mano schiarito, prima con rosso 70926 V poi con rosso basico An per poi dare le luci aggiungendo carne dorata alla fine data quasi pura.
Tutti i passaggi sono stati fatti con tinte molto diluite e sovrapponendole anche quando non ancora del tutto asciutte.


Cavaliere Crociato © Carruolo/Giberti - Click to enlarge

  

Ugo Giberti
[Gallery]
www.ugogiberti.it
Bruno Carruolo
[Gallery]
www.brunocarruolo.com

 
Foto Gian Luca Cocchi