Questo sito contribuisce alla audience di

Francesco Baracca - Pietro Ballarini

Composizione kit + Busto

Francesco Baracca © Pietro Ballarini

Il 19 giugno 1918 (92 anni fa) moriva in azione l’asso italiano per antonomasia dell’aviazione italiana.
Nella mia vetrina avevo il suo Spad XIII realizzato 15 anni fa; e’ un datato kit della ESCI in scala 1/72 fatto da scatola senza alcuna pretesa.


Francesco Baracca © Pietro Ballarini - Click to enlarge


Francesco Baracca © Pietro Ballarini - Click to enlarge


Francesco Baracca © Pietro Ballarini - Click to enlarge

Di recente ho ricevuto un premio alla mostra del G.M.T. di Trento che consiste nel bel busto in scala 1/10 di Baracca.


Francesco Baracca © Pietro Ballarini - Click to enlarge


Francesco Baracca © Pietro Ballarini - Click to enlarge

Quindi ho deciso di unire i due kit su un unica base come feci con altri piloti e aerei (vedi mia Gallery).


Francesco Baracca © Pietro Ballarini - Click to enlarge

Purtroppo il busto presenta diversi fori e microfori nella resina a cui ho ovviato con tre mani di stucco bianco Tamiya diluito con acetone e rifinito con carta abrasiva.
Per l’aereo volevo dettagliarlo almeno con i tiranti principali ma alla fine li ho fatti tutti, compreso il parabrezza e il mirino delle mitragliatrici.
Per i tiranti ho usato filo di rame e il filo elastico per modellismo.
L’anello del mirino e’ filo di rame attorcigliato su stuzzicadenti e il mirino e’ un pezzo di tulle. (l’incrocio tagliato a croce).


Francesco Baracca © Pietro Ballarini - Click to enlarge


Francesco Baracca © Pietro Ballarini - Click to enlarge


Francesco Baracca © Pietro Ballarini - Click to enlarge

Un esperto e diverse fonti mi hanno confermato la figura del GRIFO sulla destra fusoliera (che ho dipinto a pennello) anche lui nella nuvoletta bianca (la ESCI proponeva il cavallino speculare),l’assenza delle coccarde sulle ali superiori e il tricolore sulle ali inferiori.
Lo stemma araldico sulla basetta richiama il simbolo del’Piemonte Reale Cavalleria’dove militò Baracca e da cui prese il simbolo del cavallino.

Piemonte Cavalleria

Tra l’altro il cavallo (con gambe sullo scudo sabaudo) non aveva neppure la criniera al vento, oltre alla coda bassa.
Sull’aereo il cavallino è nero perché anch’io sono convinto di questo, però quello da me dipinto sulla basetta e’ una personale interpretazione che rende omaggio al vero cavallino di Baracca (stesso profilo + lingua) e allo stesso tempo ai sostenitori del colore rosso (mutazione dell’araldica con inversione dei colori del cavallino del reparto/da bianco a rosso) con cui rendo la composizione più colorata e omaggio ideale al successivo rosso Ferrari (erede del cavallino).
La coda non e’ altro che un espediente per scrivere l’iniziale di Baracca.


Francesco Baracca © Pietro Ballarini - Click to enlarge

Il disegno del Grifo e’ il simbolo della 51 squadriglia, il reparto degli assi formato da Baracca.


Francesco Baracca © Pietro Ballarini - Click to enlarge


Francesco Baracca © Pietro Ballarini - Click to enlarge

 

Pietro Ballarini
© 2010
[Gallery]

 

Link correlati