Questo sito contribuisce alla audience di

Focke-Wulf Fw-189 & Semicingolato SdKfz 251 - Cristiano Montagnani

Kit Italeri, scala 1/72

Fw-189 & SdKfz

Focke-Wulf Fw-189
Il Focke-Wulf Fw-189 era un bimotore da ricognizione a corto raggio ad ala bassa prodotto dall’azienda tedesca Focke-Wulf ed utilizzato principalmente dalla Luftwaffe durante la seconda guerra mondiale.
Caratterizzato dalla configurazione a doppio trave di coda e dalla fusoliera dotata di ampie finestrature risultò essere uno dei migliori apparecchi utilizzati nel conflitto in questo ruolo.

Fw-189 & SdKfz 251 - © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

L’aereo meritò il suo nome di “gufo” quando servì, sul fronte russo, anche come caccia notturno nel 1944 e nel gennaio-febbraio 1945
L’Fw 189 operò soprattutto sul fronte sovietico e con notevole distinzione, dimostrandosi in grado di portare a termine le missioni anche nelle condizioni più avverse e presentando doti di maneggevolezza che gli permisero di sfuggire agli attacchi dei piloti da caccia meno esperti.

Fw-189 & SdKfz 251 - © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

L’Eule si dimostrò in grado di sopportare diversi colpi a segno, rimanendo in aria anche dopop aver subito gravi danni ; un esemplare fu persino oggetto di un attacco di speronamento da parte di un caccia sovietico, ma riuscì a tornare alla base, pur privo di parte dei piani di coda.
Sullo stesso fronte diversi Fw 189A-2 di reparti rumeni e slovacchi furono catturati dai sovietici e fatti volare con i colori della V-VS, ed è possibile che abbiano ispirato il Sukhoi Su-12 o RK che, però, fu pronto soltanto a guerra finita e non ebbe seguito.

Fw-189 & SdKfz 251 - © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

Dati tecnici
Ricognitore
Equipaggio: 3
Costruttore: Focke-Wulf
Data primo volo: 1938
Data entrata in servizio: 1940
Lunghezza: 12 m
Apertura alare: 18,4 m
Altezza: 3,7 m
Superficie alare: 38 m²
Motore: 2 Argus As 410
Potenza: 465 CV
Velocità max: 357 km/h a 2600 m
Autonomia: 670 km
Armamento:
- Mitragliatrici 4 da 7,92 mm
- Bombe 4 SC 50 da 50 kg

Fw-189 & SdKfz 251 - © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

Semicingolato SdKfz 251
Il Sd.Kfz. 251 era un veicolo militare da trasporto truppe semicingolato di costruzione tedesca impiegato su tutti i fronti dalla Wehrmacht durante il corso del secondo conflitto mondiale.
La struttura blindata fu studiata dalla Büssing NAG, nello sviluppo del Sd.Kfz. 251 fu tenuto particolarmente conto della protezione delle truppe trasportate, quindi il vano di trasporto fu realizzato con lamiere di spessore variante da 6 a 14,5 mm inclinate di circa 30° per aumentare la protezione balistica, mentre la parte anteriore del veicolo, comprendente la cabina di guida per il guidatore ed il comandante ed il vano motore, fu completamente protetto anche superiormente.
Il vano di trasporto invece era a cielo aperto, e, se questo fatto rendeva le truppe più soggette ad ingiurie da schegge di artiglieria o granate, d’altra parte permetteva ai fanti di utilizzare la proprie armi, sfruttando comunque la protezione fornita dalla blindatura.

Fw-189 & SdKfz 251 - © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

L’armamento del veicolo di base era dato da due mitragliatrici MG34 (sostituite nel corso della guerra da MG42), quella anteriore era scudata, mentre quella posteriore, montata su un piedistallo a candeliere con testa sferica, poteva essere usata anche in funzione contraerei. Le truppe trasportate potevano uscire dal veicolo tramite un portellone posteriore che si apriva sui lati, che seguiva la forma della blindatura.
I veicoli erano provvisti di ganci di traino e generalmente avevano cassette per contenere attrezzature varie sui parafanghi posteriori

Dati tecnici
Veicolo blindato per trasporto truppe
Equipaggio: 2+10
Data entrata in servizio: 1939
Data ritiro dal servizio: 1945
Utilizzatore principale: Wehrmacht
Lunghezza: 5,8
Larghezza: 2,1
Altezza: 1,75
Peso: 7,810 kg
Velocità max: 52,5 km/h
Autonomia: 300 km
Pendenza max: 45
Armamento primario: 2 x mitragliatrice MG34 da 8 mm

Fw-189 & SdKfz 251 - © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

La realizzazione dei modelli:
Come per tutti i modellini realizzati, ho inizialmente provveduto all’accoppiamento delle fusoliere, per poi effettuare la stuccatura e la carteggiatura.
Un problema è stata la verniciatura della cabina di pilotaggio completamente vetrata; per riuscire a fare un lavoro dignitoso, ho colorato completamente il vetro e poi ho pulito le superfici con uno stuzzicadenti, riuscendo a lasciare la vernice sui montanti dei vetri.
Per la carlinga, (colori Model Master acrilici) dopo la verniciatura uniforme verde delle pannellature, con una vernice ad acqua, ho sporcato tutto l’aereo; questo perché gli aerei tedeschi non avevano una livrea bianca, ma venivano camuffati con vernice a calce, che ovviamente tendeva a scolorire facendo trasparire la vernice verde originale.
Ovviamente la vernice bianca è stata applicata dopo le calcomanie, lasciando quindi delle macchie di verde per far vedere le insegne.
Per quanto riguarda il semicingolato la procedura è stata la stessa.
I soldatini sono delle Preiser e la basetta è stata realizzata con DAS pronto.

Fw-189 & SdKfz 251 - © Cristiano Montagnani - Click to enlarge

 

Cristiano Montagnani
© 2011
[ Gallery]

    

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Marco Vergani

    24 Nov 2010 - 10:16 - #1
    0 punti
    Up Down

    caro Cristiano ho visto il tuo lavoro …. niente male… però avrei fatto la basetta in altro modo. Prima di tutto devi sapere che CMK ha quattro super dettagli in resina proprio riguardanti il Fw 189 in scala 1/72 che riguardano uno il motore, un’altro l’intero abitacolo, ed altri due, .. tutti molto belli e per niente costosi.
    Comunque avrei creato una piazzuola per la manutenzione del velivolo con un motore in vista, se possibile anche l’abitacolo ed onestamente molta meno neve.
    Questa è solo una mia interpretazione del modello, niente di più …. grazie .. ciao.
    Marco

Link correlati