Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Invecchiamento

Domanda

OK, allora, vediamo: ho provato ad eseguire l'invecchiamento seguendo i tuoi consigli ma ho alcune domande che sono scaturite dal mio tentativo. In particolare: lavaggi: quali percentuali fra colore ad olio e trementina? inoltre: un lavaggio o più passaggi? Sopratutto: se uso una miscela densa, viene tutto marrone (o nero, secondo colore usato), se troopo "liquida" i pannelli non risaltano; come fare? In ultimo: quale è il sistema migliore per fare risaltare le pannellature (può servire talora reinciderne i contorni?) Grazie e scusa le molte domande. Stefano

Risposta

Ciao Stefano

ti riassumo i passi da effettuare, concordati con un "maestro" dell'invecchiamento: l'amico Luigi

1) Velatura generale (primo lavaggio): stesura dell'olio (nero) molto diluito, il composto deve essere praticamente liquido. Avvertenza: la velatura sui colori sabbia dovrebbe essere effettuata con del terra di siena e non con il nero.

2) Velatura particolare (secondo lavaggio): seconda stesura del liquido precedente solo nelle fessure e bullonature con un pennello fine; reincidere i contorni puo' risultare molto pericoloso!

3) Lumeggiatura: utilizzando il pennello secco, si passa il colore di base schiarito con del bianco o direttamente il giallo.

4) Scrostatura: di solito si utilizzano degli smalti color allumino o grigio medio

5) Ruggine: la scelta e' fra matite od olii (i colori sono terra di siena bruciata o arancio)

6) Colature e sporcature: con il pennello si "trascina" del marrone o nero (ad olio) in modo di riprodurre delle
"lacrimature".

7) Effetto sbiadito: di solito si usano i gessetti: con un pennello si deposita il bianco sulle parti centrali delle superfici e colori scuri nelle rientranze.

Ci sarebbe da aggiungere alla lista (3 bis) un altro elemento: la "rottura" della tinta base.

Con questa tecnica si depositano delle piccole dosi di olii (marrone + nero + bianco + giallo + verde medio e chiaro + sabbia chiaro) sulle superfici (in particolare quelle verticali) del modello.

Successivamente si fa colare del diluente (es trielina) in maniera tale che gli olii si sfumino e diano l'effetto di interrompere la omogeneita` del colore base.

dot*** - 19 anni e 10 mesi fa
Registrati per commentare