Questo sito contribuisce alla audience di

Il gioielliere del vino

La creativita' sposa il vino

Franco Zavattaro

La sua attivita’ nel settore nasce nel 1958 con la frequentazione della celebre scuola orafa di Valenza, successivamente approfondira’ tutti i segreti delle pietre preziose.

Dopo aver lavorato per molti anni e con notevole successo nel settore delle vetrerie, creando tra l’altro la celebre bottiglia “Albeisa”, tuttora utilizzata dai produttori delle Langhe, agli inizi degli anni ‘90 apre a Canelli un atelier di gioielleria e vetri artistici che si caratterizza per le splendide porte ispirate al mondo vitivinicolo.

In questi anni ha realizzato decine di opere di soggetto vinicolo, utilizzando i piu’ svariati materiali: oro, argento, ceramica con la collaborazione dei maestri di Albisola e vetro con quelli di Altare. Ne ricordiamo alcune: il bicchiere Il colore del mito realizzato per il Brunello di Montalcino, varie opere dedicate al Barbera, al Brachetto; il distintivo in oro “Faccino radioso” del Club di Papillon; gli orologi del vino, sia da uomo che da donna, in tiratura limitata, numerati e personalizzati, con cassa in oro o acciaio, caratterizzati dal cinturino color vinaccia e dal quadrante con grappolo e marchio “Hastae” (antico nome di Asti).

Di recente ha realizzato il trofeo Un mondo di Brachetto che rappresenta in pregiata ceramica di Albisola le colline dell’AltoMonferrato con i colori del vino, utilizzato perla premiazione del Concorso Brachetto Time 2005.

Argomenti