Questo sito contribuisce alla audience di

Intenso programma di avvenimenti

presso lo stand Carpene' Malvolti l’azienda leader di produzione del Prosecco DOC di Conegliano

Per il quarantesimo compleanno di Vinitaly, la fiera più accredita nel mondo enologico italiano, che si terrà a Verona dal 6 al 10 aprile, Carpenè Malvolti ha in programma presso il proprio stand (padiglione 5, stand B5) eventi ed incontri tutti dedicati al vino e alla gastronomia.

Protagonista sarà il nuovo spumante, che sarà presentato giovedì 6 aprile alle ore 14, il secondo nato in casa Carpenè, della nuova strategia denominata l’Arte Spumantistica, dopo la Cuvée Rosè Brut, Gran Medaglia d’Oro al Vinitaly 2005.

Un progetto che fonda le sue radici sull’innovazione di prodotto ovvero sull’esercizio di una attività di ricerca interna all’azienda, finalizzata a ottenere, di qui in avanti, ogni anno un nuovo vino speciale spumantizzato con metodo di fermentazione naturale. Un’arte che affonda le radici nella storia e nella ricerca come sarà possibile scoprire attraverso il libro “Scripta Manent”, raccolta di articoli e di scritti di Antonio Carpenè dalla fine dell’Ottocento ai primi del Novecento che verrà presentato dal curatore Antonio Calò, direttore dell’Istituto Sperimentale per la Viticoltura di Conegliano Veneto, e dall’architetto Francesco Maria De Franco.

Venerdì e sabato, dalle 15 alle 17 i vini dell’Arte Spumantistica, le bollicine più famose d’Italia, si sposeranno con delicatezze create per esaltare i profumi e le note aromatiche degli spumanti. Venerdì 7 sarà Franco Favaretto della Federazione Italiana Cuochi del Veneto e chef del ristorante Baccalàdivino di Mestre a proporre in abbinamento il baccalà mantecato e il parfait di fegato d’oca, sabato 8 lo chef stellato Pier Bussetti della Locanda Mongreno di Torino preparerà degli appetizer “sgrunchies”, abbinamenti sui quali i sommelier, in visita allo stand, saranno invitati ad esprimere le loro preferenze, per stabilire una classifica dei “matrimoni perfetti”.

Grande attesa per “Parole divine”, quando domenica 9 aprile alle ore 12 si farà festa allo stand Carpenè Malvolti per brindare alla rinnovata rivista della Fisar e al Consiglio nazionale fresco di incarico. Alla presenza del direttore Roberto Rabachino, in compagnia dei due conduttori di Radio Due Decanter, Federico Quaranta e Nicola ‘Tinto’, di Chiara Mojana direttore A Tavola e di altri importanti testimonial della carta stampata si parlerà di vino e comunicazione con anche la presentazione del nuovo foglio di informazione a cura dell’ASA, Associazione Stampa Agroalimentare e del libro “Non solo vino, non solo cibo” di Anna Goffi e Lucia Silliprandi (Ed. Franco Angeli) nel quale, unica casa vinicola, la case – history di Carpenè Malvolti testimonia la vitalità della Marca di Prosecco più nota all’estero e tra i consumatori italiani.

L’azienda ha concluso positivamente il 2005 con il collocamento sul mercato di oltre 5.000.000 di bottiglie dei quali oltre il 40 % realizzato sui mercati esteri, con il restyling della bottiglia della storica Grappa a forma di “zucchetta”, con l’avvio della nuova strategia commerciale coordinata dalla D&C di Bologna che gestisce la vendita e la distribuzione sul mercato Italiano dei prodotti CM, il rinnovamento e ampliamento di alcuni settori sia della cantina di Conegliano che di Follina.