Questo sito contribuisce alla audience di

La Grappa e' donna

Associazione Donne della Grappa

“La Grappa è Donna” è l’evento ideato in occasione di Vinitaly 2006 dalle Donne della Grappa: l’appuntamento è per domenica 9 aprile dalle 14 alle 17 presso gli stand Mazzetti d’Altavilla, Bepi Tosolini, Bertagnolli, Marzadro e Magnoberta con una degustazione tutta al rosa.

L’associazione Donne della Grappa è nata in occasione dell’edizione 2001 di Vinitaly ed è costituita da produttrici, operatrici e tecniche del settore, gestori di locali pubblici ed enoteche, giornaliste, sapienti consumatrici. Tutte insieme rappresentano una forza di mercato, un grande spunto culturale, un approccio nuovo e innovativo ad una tecnica antica. Presidente delle Donne della Grappa è Claudia Mazzetti, responsabile marketing e comunicazione di Mazzetti d’Altavilla – Distillatori dal 1846, Livia Bertagnolli e Lisa Tosolini delle omonime distillerie ricoprono la carica di vicepresidente, Valeria Luparia (Distilleria Magnoberta) è segretaria generale, mentre Elena Borra (Distilleria Vieux Moulin) è consigliera.

Proprio le donne hanno mostrato inattese doti degustative, sono in grado di apprezzare al meglio l’ampia varietà di aromi tipici della Grappa e sono molto più attente, specie all’abbinamento della grappa con i cibi. “Le donne – spiega Claudia Mazzetti - si sono rivelate come le estimatrici più preparate ed esigenti della Grappa, soprattutto quella morbida e profumata, e rappresentano l’ideale bevitore meditativo”.

La consumatrice di Grappa si può identificare in una donna tra i 30 e i 45 anni, con una professione indipendente (manager, imprenditrice, ristoratrice), amante del buon gusto e del lifestyle della provincia italiana, attenta e curiosa alle nuove tendenze. La conferma arriva da un questionario effettuato dall’associazione Donne della Grappa in occasione di fiere, eventi e degustazioni del comparto food and beverage nel corso dei primi sei mesi del 2005: le donne tra i 30 e 45 anni, con una quota che tocca il 53%, rappresentano le principali estimatrici della Grappa, seguite da quelle di fascia superiore d’età che si attestano al 32%. Negli ultimi anni, anche tra il gentil sesso, si è andata affermando la tendenza a un consumo più articolato della Grappa: il dopo pasto continua a farla da padrone (63%), ma sono in grande ascesa i consumi lontano dai pasti. La Grappa viene infatti considerata un eccellente accompagnatrice di momenti di relax, con familiari e amici, dal 32% delle intervistate. La quasi totalità delle donne che hanno risposto ha inoltre ammesso di amare le Grappe morbide e profumate. Le monovitigno sono più apprezzate (78%) dal pubblico femminile: aromaticità, freschezza e morbidezza sono le caratteristiche più ricercate dalle consumatrici, le stesse che si possono ritrovare anche nei distillati di frutta. Il 75% delle donne intervistate dimostra una grande curiosità nei confronti dell’abbinamento della Grappa con i cibi. Anche per le donne il consumo della Grappa risente ancora della stagionalità: oltre il 60% delle intervistate consuma la grappa prevalentemente nei mesi freddi, ma è molto alta la richiesta di elaborare drink a base di Grappa che possano essere occasioni di consumo destagionalizzato.

Hanno aderito all’evento “La Grappa è Donna”:

Distilleria Bepi Tosolini pad. 8 stand B16

Distilleria Mazzetti D’Altavilla pad. 7 stand B8

Distilleria Bertagnolli pad. 3 stand C1

Distilleria Magnoberta pad. 9 stand A3 D4

Distilleria Marzadro pad. 3 stand D2

Argomenti