Questo sito contribuisce alla audience di

Il gusto di Roma

Le produzioni tipiche e tradizionali romane e le iniziative dell'azienda speciale per il settore agroalimentare

“IL GUSTO DI ROMA”
dall’antichissimo Caciofiore alla colazione “alla romana”

Anche quest’anno la Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda Speciale per il Settore Agroalimentare ARM, parteciperà al Salone Internazionale del Gusto di Torino. L’obiettivo è far conoscere le produzioni tipiche e tradizionali romane al pubblico e agli addetti ai lavori, acquirenti e utilizzatori professionali.

Per tutta la durata del Salone, nello stand “Il Gusto di Roma” (PAD. 2 D), è previsto un intenso programma di degustazioni dei prodotti della campagna romana così come saranno presentate importanti iniziative, alcune delle quali già realizzate e altre in fase di realizzazione.

Tra queste, il portale www.romaincampagna.it, il portale della Camera di Commercio di Roma per il turismo enogastronomico di qualità. Un’iniziativa nata per fornire ai romani e ai turisti un punto di riferimento per accedere alla ricchissima offerta dei servizi e prodotti presentati dalle aziende della campagna romana e per presentare itinerari turistici di particolare rilievo.

Tra questi, la Strada dei Vini dei Castelli Romani per andare alla scoperta di una tradizione vinicola che vanta oltre tremila anni di storia, e la Strada dell’Olio della Sabina, un viaggio del gusto che si snoda tra i più antichi oliveti italiani. Tutte le aziende presentate e la gamma di prodotti proposti nel portale hanno preso parte ai programmi di sviluppo e miglioramento promossi dalla Camera di Commercio per favorire la crescita qualitativa del tessuto imprenditoriale e produttivo della provincia di Roma.

Saranno poi presentati al Salone del Gusto due formaggi, il Pressato a mano e il Caciofiore della Campagna romana, la cui ricetta risale all’epoca dell’antica Roma. Il Caciofiore è un antenato del pecorino romano ed è realizzato immergendo nel latte ovino crudo il caglio ottenuto dal fiore di cardo selvatico raccolto nel periodo estivo.

Il Caciofiore della Campagna Romana è un Presidio Slowfood ed è stato inserito nei Laboratori del Gusto (la degustazione del caciofiore è prevista per lunedì 30 ottobre alle ore 15.00 all’interno del Laboratorio L158). Nella campagna romana, dove il cardo selvatico ha il suo habitat naturale, cinque produttori ne utilizzano il “fiore” come caglio e ripropongono pecorini a latte crudo dal sapore antico.

Breakfast Roma è invece una iniziativa già testata in alcuni alberghi della Capitale con grande successo: una proposta di prima colazione da offrire ai clienti, composta esclusivamente di prodotti romani (pizza bianca, ricotta, marmellate, miele, prodotti da forno tipici). Dopo un primo test nello scorso mese di giugno ne è seguito un secondo nel corso della Festa Internazionale del Cinema di Roma con l’obiettivo di passare dalla attuale fase di test ad una vera e propria proposta rivolta a tutti quegli albergatori che vogliano inserire definitivamente nei loro menu, per la prima colazione ma anche per il brunch, i prodotti della campagna romana.

Nel quadro di una innovativa strategia di sviluppo l’Azienda Romana Mercati ha allo studio la produzione e la commercializzazione di alcuni prodotti speciali ad alto contenuto funzionale: saranno presentati al Salone una selezione di prodotti speciali da forno zero glutine per celiaci, innovativi derivati dal latte di pecora ad alto contenuti di acido linoleico coniugato ad azione anticancerogina e antiossidante, olio

d.o.p. della Sabina, ricco di polifenoli e tecoferoli ad azione antiossidante contro l’invecchiamento cellulare.

Infine, domenica 29 ottobre, in occasione della giornata dedicata alla tradizione gastronomica romanesca, sarà presentato il progetto P.I.P.E.R., ovvero Pepe Ideale per i Prodotti di Eccellenza Romani. Il progetto, destinato a mettere in contatto i produttori di eccellenza romani con una comunità di coltivatori di pepe della Malesia – il pepe nero di Rimbas, nuovo Presidio internazionale Slow Food sostenuto dalla Camera di Commercio di Roma – ha determinato la realizzazione di diverse tipologie di prodotti dei settori norcineria, caseario e dei prodotti da forno. L’obiettivo è quello di coniugare l’esigenza di una produzione di eccellenza basata su materie prime locali con produzioni di nicchia provenienti da altri territori, in grado di esaltarne le caratteristiche sensoriali.

Nella stessa giornata, lo chef Paolo Cacciani del ristorante Cacciani di Frascati incontrerà Jannie Wee, cuoco malese selezionato da Terra Madre per confrontare la sua famosa pasta cacio e pepe cucinata con il pepe di Rimbas con l’interpretazione malese delle materie prime romane. Al Salone sarà presente anche lo chef Simone Panella del ristorante Antica Pesa di Roma dove presenterà la propria interpretazione di alcuni capisaldi della tradizione romanesca.

Al Salone del Gusto di Torino saranno cinque giorni intensi per scoprire il Lazio e le sue eccellenze gastronomiche. Ma anche per conoscere le strategie e le iniziative della Camera di Commercio di Roma per uno sviluppo integrato efficace e innovativo.