Questo sito contribuisce alla audience di

Il cavatore di tartufi

.....come quei personaggi delle favole che andavano alla ricerca dell’oro…………

24° FIERA REGIONALE DEL TARTUFO NERO PREGIATO

18 febbraio 2007

Piazza E. Mattei Acqualagna

Forma rotondeggiante, colore nero, profumo aromatico, sapore dolciastro tanto da chiamarsi anche nero dolce.

Domenica 18 febbraio torna in piazza Mattei in Acqualagna il tartufo nero pregiato per la 24^ edizione di una Fiera profumata, gustosa e ricca di tradizione. Si chiama l’oro nero o il diamante della terra, per il valore e il prezzo, ma solo nelle storie del passato il tartufo era veramente un tesoro

…“ Come quei personaggi delle favole che andavano alla ricerca dell’oro e stavano via giorni finchè non lo trovavano - racconta un nonno-cavatore con l’aria di chi cerca nella memoria ricordi valorosi come medaglie- noi partivamo a piccoli gruppi e anche da soli perché i posti buoni dove si “cavavano tante buche” erano custoditi come segreti e al massimo il nonno li svelava al nipote come una mappa del tesoro. Quando esci a tartufi non sai mai se torni a casa con le tasche piene o vuote e infondo tra tutti quelli dei poderi c’era un po’ una gara a chi ne trovava di più. Mica che si diceva! Mai! La risposta era sempre ‘poche buche, niente di buono’ anche quando non era vero! Ci si accorgeva perchè vedevi chi si era comprato un paio di scarpe nuove, chi andava a una festa da ballo, i bambini che mangiavano le caramelle! Si vedeva chi aveva trovato i tartufi, perché si permetteva qualcosa di più!” Insomma il forziere del tesoro nascondeva la soddisfazione di qualche sfizio, un regalo per i figli o la moglie. Passavano i signori delle città, “venivano giù dal nord e li compravano a sacchi pieni!”

I prezzi non si possono paragonare ma che il tartufo è sempre stato un bene di lusso è certo. Questa stagione tocca al nero pregiato che si raccoglie dal 1 dicembre al 15 marzo, ed è anche tempo di bianchetto o “marzuolo” che va fino alla fine di aprile.

Link correlati