Questo sito contribuisce alla audience di

"Vino da bere” 2006

Alla Cantina Clavesana sabato 24 e domenica 25 marzo il “Vino da bere” 2006. Domenica registrazione di “Cento Piazze” di Telecupole Piemonte

L’appuntamento è di quelli da non perdere. Ed è un appuntamento diventato un momento di festa e di valenza culturale che ogni anno fa della Cantina Clavesana, un Centro unico per la promozione certo del suo ultimo “nato” (in questo caso il dolcetto appena sboccato, frutto della vendemmia 2006), ma anche del territorio e di tutta quella parte di colline langarole, dove vino, uva personaggi e cultura sono un tutt’uno.

Così nel tempo e negli anni la festa del “Vino da bere” è cresciuta e si è consolidata, trasformandosi anche, pur mantenendo quell’aspetto “popolare” che l’ha contraddistinta sin dalla sua prima edizione, ovvero far conoscere il principale prodotto, il “dolcetto”, un vino che spinge alla confidenza, aumentando il piacere della conoscenza e dello stare insieme con amicizia.

La manifestazione si svolge sabato 24 e domenica 25 marzo e sarà all’insegna del Vino Dolcetto 2006 accompagnato da altri prodotti di Clavesana e vivrà due momenti parimenti importanti.

Sabato 24 marzo - Nel pomeriggio, il “Vino da bere” 2006 verrà ufficialmente messo sul mercato, con un duplice momento culturale, nel Salone della Cantina Clavesana.

Alle 17 verrà inaugurata la mostra pittorica “Splanghe ëd lus” ovvero le Langhe viste da Giovanni Gagino, cui seguirà la presentazione del libro “Madre Langa - Il suonatore di fisarmoniche”, di Luigi Barroero. A illustrare le opere e il suo autore, Giovanni Gagino, sarà Elena Sardo, insegnante, mentre il libro e Luigi Barroero saranno tratteggiati da Romano Salvetti, presidente dell’Associazione culturale “Le Masche” di Paroldo. Al termine, aperitivo in Cantina, con gli studenti e gli insegnanti dell’Istituto Alberghiero “Giovanni Giolitti” di Mondovì.

Domenica 25 marzo - La giornata è dedicata alla degustazione dei vini prodotti ed al momento di festa popolare. La Cantina, aprirà le proprie porte dalle ore 9 alle ore 18, offrendo a tutti la possibilità assaggi “guidati”, offerti dai ragazzi e dagli insegnanti dell’Istituto Alberghiero “G. Giolitti” di Mondovì.

Nel pomeriggio, ad accogliere i visitatori ci sarà l’Orchestra di Luca Frencia, mentre le telecamere di Telecupole Piemonte registreranno una puntata di “Cento Piazze”, con Piero Montanaro.

Argomenti

Link correlati