Questo sito contribuisce alla audience di

12ª edizione del “Vino da bere” alla Cantina Clavesana

Migliaia di persone hanno partecipato da sabato pomeriggio a domenica sera alla 12ª edizione della festa del “Vino da bere”, la manifestazione che ogni anno, prima di Pasqua si svolge alla Cantina Clavesana per la presentazione del dolcetto imbottigliato nella vendemmia dell’anno precedente e nell’occasione messo in distribuzione.

La festa è iniziata sabato pomeriggio alle 17, nella sala riunioni al primo piano della nuova sede, alla presenza del direttore, Anna Bracco e del presidente Giovanni Bracco, con i diversi personaggio presentati dal giornalista Raffaele Sasso.

“Momento importante - ha commentato Anna Bracco - e’ stato quello di sabato pomeriggio, con un doppio appuntamento culturale: l’inaugurazione della mostra del pittore di Langa, Giovanni Gagino e la presentazione del libro “Madre Langa - il suonatore di fisarmoniche” di Luigi Barroero”, che hanno rinsaldato i vincoli col territorio e col prodotto che è il suo biglietto da visita, il vino”.

«In occasione della nostra dodicesima festa del “Vino da bere” – ha sottolineato Giovanni Bracco – abbiamo voluto proporre oltre alla mostra di quadri di un pittore di Langa, anche la presentazione di un libro, scritto da Luigi Barroero, un personaggio di Langa che tutti conoscono e che già era molto apprezzato come anima del gruppo delle “Raviole al vin”.

A illustrare le opere e il suo autore, Giovanni Gagino è stata Elena Sardo, insegnante, mentre Remigio Bertolino, ne ha tratteggiato il percorso artistico. Il libro e il suo autore, Luigi Barroero sono invece stati presentati da Romano Salvetti, presidente dell’Associazione culturale “Le Masche” di Paroldo. Al termine, aperitivo in Cantina, con gli studenti e gli insegnanti dell’Istituto Alberghiero “Giovanni Giolitti” di Mondovì, che hanno anche offerto un saggio di dolci preparati per l’occasione dal corso di “arte bianca” seguito da Brunella Gazzola.

Domenica, la Cantina ha aperto ai visitatori con degustazioni per tutti, sempre ad opera di allievi e docenti dell’Istituto Alberghiero di Mondovì, mentre dal primo pomeriggio sino a sera hanno intrattenuto gli ospiti le “Raviole al vin” e l’orchestra di liscio di Luca Frencia. Con una sorpresa la presenza di Piero Montanaro che ha registrato una puntata di “Cento Città”, il programma che verrà trasmesso giovedì sera su Telecupole.

Argomenti

Link correlati