Questo sito contribuisce alla audience di

La cultura enoica della Sardegna arcaica

27 aprile 2007 a Borore (Nuoro)Sala Conferenze San Lussorio

La provincia di Nuoro, il comune di Borore e il CRAS hanno organizzato il

convegno “ “La cultura enoica della Sardegna arcaica, dalle origini ai

nostri giorni” che si terrà il 27 aprile prossimo a Borore.

 

Interverranno:

• Tonino Arcadu, imprenditore vitivinicolo;

• Tonino Costa, Tecnico ERSAT del Servizio Territoriale di Nuoro;

• Salvatore Dedola, Scrittore;

• Osvaldo Failla, Università di Milano;

• Massimo Labra, Università di Milano Bicocca;

• Gianni Lovicu, CRAS Cagliari;

• Mario Sanges, Soprintendenza Beni Archeologici di Nuoro;

• Raimondo Zucca, Università degli Studi di Sassari.

 

Si parlerà di vite e vino sotto tutti gli aspetti:

- vitigni autoctoni e vite selvatica: caratterizzazione genetica e chimica;

- le antiche origini della vite e del vino nell’isola;

- l’etimologia dei vitigni più importanti;

- gli antichi commerci nell’isola;

- vitigni e territorio.

 

Il convegno inizierà intorno alle 9,30, con prosecuzione nel primo

pomeriggio, dopo una breve sosta.

 

Nel corso del convegno verrà presentato il vino ottenuto da uve selvatiche

dell’isola (Vitis vinifera ssp. sylvestris), prodotto nel corso delle

ricerche del CRAS. In Sardegna, terra di domesticazione della vite

selvatica, sono ancora presenti numerosissimi esemplari di questo

progenitore della vite coltivata.

 

 

 

P-Per informazioni :

Dott. Gianni Lovicu

Coordinatore del Settore Arboricoltura del CRAS

Viale Trieste, 111 09123 Cagliari

tel.: +39 (0)702011209    fax:+39(0)70285381

website: www.cras.sardegna.it

email: arboree@cras.sardegna.it