Questo sito contribuisce alla audience di

Guida Vini Buoni D’Italia 2008

Tre riconferme e quattro nuovi ingressi tra le bottiglie “coronate” dalla Guida del Touring danno lustro alla Garganega

Tre conferme e quattro nuovi ingressi per le aziende del Soave tra gli “incoronati” della Guida Vini Buoni d’Italia 2008, edita dal Touring Club Italia e curata da Mario Busso e Luigi Cremona.

Si confermano per il secondo anno consecutivo:

Soave Doc “Borgoletto” 2006 di Fasoli Gino

Soave Doc Classico “Il Roccolo” 2006 delle Mandolare

Recioto di Soave Docg “Le Sponde” 2005 di Coffele.

Fanno invece il loro ingresso tra le bottiglie “coronate”:

Soave Doc Classico “Calvarino” 2005 di Pieropan

Soave Doc Classico “La Froscà” 2006 di Gini

Soave Doc Classico “ Monte Fiorentine” 2006 di Ca’ Rugate

Soave Doc “I Tarai” 2005 di Corte Moschina.

<Arturo Stocchetti, Presidente del Consorzio di Tutela del Soave – significa parlare di qualità. Risultati costanti come quelli attestati dalla Guida Vini Buoni d’Italia 2008 confermano la complessiva crescita qualitativa di tutta la denominazione e premiano nello stesso tempo l’impegno del Consorzio, da sempre teso alla valorizzazione territoriale e produttiva del Soave. Da aggiungere poi una nota di soddisfazione per il nostro Recioto di Soave che puntualmente regala ai produttori e a tutta la denominazione un lustro particolare>>.

La Guida Vini Buoni d’Italia 2008 su 14mila vini degustati ha attribuito la corona (simbolo che corrisponde al massimo riconoscimento per la guida) soltanto a 210 bottiglie.

Molto dettagliato il procedimento di valutazione: le aziende sono state suddivise regione per regione e descritte nelle loro peculiarità. Di ogni produttore sono stati presentati i vini ottenuti da vitigni autoctoni al 100% mediante una scheda che ne indica giudizio ottenuto, prezzo, tipologia, rapporto qualità/prezzo e momento di degustazione del vino. Corpo, eleganza e gamma aromatica del vino sono stati i parametri presi in considerazione per l’attribuzione del simbolo della corona.