Questo sito contribuisce alla audience di

Gancia cresce in Asia

Arrivato a Taiwan il primo container di spumanti e creata ad hoc una linea di spumanti aromatizzati per il mercato giapponese, dove Gancia conferma la leadership di spumante più venduto

Continua con successo l’opera di penetrazione della famiglia Gancia in Asia. Oltre a riconfermarsi i numeri uno per lo Spumante in Giappone, dove le bollicine che recano il marchio del Castello Gancia di Canelli continuano ad essere le più vendute, è partito dalla storica sede in provincia di Asti il primo carico di una nuova linea, chiamata “Romina”, creata ad hoc per il mercato del Sol Levante. Si tratta di una linea di spumanti aromatizzati, studiati appositamente per rispondere alle preferenze del mercato giapponese, dove il produttore italiano è presente con i suoi spumanti da oltre 40 anni. La sperimentazione del cocktail Gancia a base vino parte dal Giappone, ma non è escluso che possa estendersi presto ad altri paesi dell’area asiatica.

Oltre al consolidamento della posizione di leadership in Giappone, la divisione export della storica azienda italiana produttrice di spumante ha raggiunto nei primi sei mesi del 2007 importanti traguardi anche in Cina, Corea e Taiwan.

In Cina è stato concluso l’accordo con una società nel sud del Paese, precisamente a Guangzhou, per la distribuzione dei vini piemontesi delle Tenute dei Vallarino, che la famiglia produce nell’Azienda Agricola di proprietà nel Monferrato, e delle etichette siciliane della Tenuta Capocroce, a Salemi, in provincia di Trapani. Sempre in Cina inoltre è in via di definizione l’accordo con un importatore a Shanghai per la vendita degli spumanti.

In Corea Gancia si è legato al numero uno dei distributori per la vendita dello spumante e ad una importante trading company per i vini e i vermouth.

Il primo container di spumanti Gancia è arrivato infine anche a Taiwan, un nuovo mercato per la storica cantina canellese, a dimostrazione della capillarità di presenza in tutto il mondo che il marchio per antonomasia delle bollicine italiane sta raggiungendo.

L’Asia ha rappresentato finora per Gancia il 16% del totale export, una percentuale destinata a crescere a fine 2007 grazie a queste nuove importanti attività.

Argomenti

Link correlati