Questo sito contribuisce alla audience di

Mille bottiglie per il cinema d’autore

Mille bottiglie di Bardolino e di Chiaretto per Circuito Off, il Festival di cortometraggi e viedoclip di scena a Venezia dal 30 agosto al 5 settembre

Mille bottiglie per il cinema d’autore: si celebra a Venezia dal 30 agosto al 5 settembre il matrimonio fra il Bardolino e l’arte cinematografica. Il rosso delle colline gardesane e la sua versione in rosa, il Chiaretto, sono i vini che accompagneranno i momenti ufficiali della nona edizione di Circuito Off Venice International Short Film Festival, la rassegna internazionale del cortometraggio d’autore che si terrà sull’isola di San Servolo, in laguna, in concomitanza con la Mostra del Cinema di Venezia. Negli ultimi tre anni il Festival ha riscosso un clamoroso successo di pubblico e di critica: la passata edizione si sono contate più di 15000 presenze in sette giorni, confermando Circuito Off come uno degli eventi cinematografici più rinomati in Europa (quest’anno sono stati più di 2600 i film pervenuti al comitato di selezione).

L’attesa per questa nuova edizione, ospitata nell’affascinante isola di San Servolo, proprio di fronte al Lido, fa pensare ad un afflusso ancora più elevato, e dunque ecco che il Consorzio del Bardolino invade Venezia con un migliaio di bottiglie, a disposizione di attori, registi, giornalisti, critici cinematografici, buyer delle principali reti televisive, ospiti vip, visitatori. “Circuito Off – dice il presidente del Consorzio di tutela del Bardolino, Giorgio Tommasi – ha saputo conquistare il consenso e l’attenzione di una platea crescente di appassionati, soprattutto nell’ambito del mondo giovanile. Il luogo ideale per portare i nostri vini, perfetti in un ambiente dinamico, per la loro immediatezza, la loro freschezza, la loro piacevolezza”.

Short film vuol dire “film brevi”, cortometraggi, ma anche videoclip musicali, quelli che vanno di moda sui canali tv dedicati ai giovani. Per l’originalità dell’iniziativa, sono attesi a San Servolo personaggi di assoluta rilevanza nazionale ed internazionale, in vario modo correlati al mondo del cinema. Un assaggio di queste caratteristiche si avrà già nella serata di apertura, nella quale sarà ospite il fotografo e regista Anton Corbijn, conosciuto per i suoi ritratti di artisti internazionali e per aver creato l’immagine video di musicisti del calibro di U2 e Depeche Mode: presenterà i suoi più bei lavori nel mondo del clip. Corbijn lascerà poi lo spazio al Qoob Masquerade, un party durante il quale si alterneranno alcuni tra i dj internazionali più “cool” del momento (Qoob è il progetto multimediale nato dalla collaborazione tra Telecom Italia Media Broadcasting e Mtv Italia). Durante il Festival avrà luogo inoltre il terzo Circuito Off Venice International Short Film Market, un punto d’incontro tra giovani registi e buyer provenienti da tutto il mondo.

Ed ogni momento importante del Festival sarà accompagnato da un brindisi con un calice di Chiaretto o di Bardolino. Gli stessi vini saranno a disposizione del pubblico nel ristorante ufficiale del Festival, gestito da uno degli operatori più noti dell’area veneziana: Marco Boscarato della Trattoria dall’Amelia di Mestre.