Questo sito contribuisce alla audience di

Custode dell'etichetta del Dogliani docg 2007

Paolo Bruni, presidente nazionale della Federazione delle Cooperative Agricole e' il custode dell'etichetta

La cerimonia si terrà venerdì 14 novembre alle 17,30, nella “Sala Incontri” della Cantina Clavesana dove verrà proposto ad ospiti e giornalisti, anche un nuovo percorso culturale, legato alla Mostra “La dimensione creativa e i suggerimenti della terra”, strettamente legato mondo della cooperazione agroalimentare piemontese, per l’interpretazione degli artisti dell’arte ceramica contemporanea.

Il “Custode dell’etichetta Dogliani docg 2007” è Paolo Bruni, presidente nazionale della “Federazione delle Cooperative Agricole e Agroalimentari”, che ricopre anche l’incarico di presidente di Confcooperative Ferrara, vice presidente di Conserve Italia, presidente di Apo Conerpo, associazione di produttori ortofrutticoli, presidente del Centro servizi ortofrutticoli di Ferrara e contitolare, insieme al fratello più giovane, de “L’Erba del Persico”, società agricola e commerciale operante in Italia e Romania nel settore dei prodotti agricoli e disidratati.
Riveste poi altre prestigiose cariche tra cui quella di presidente della Société Européenne de Conserve s.a., con sede a Lussemburgo e quella di presidente della Società transnazionale a livello europeo, First International Associations Fruit. In particolare gli sono riconosciute oltre a competenze professionali, nel settore ortofrutticolo, grandi capacità organizzative e di relazioni. Dinamico e comunicativo, si è impegnato, in questi anni, poi, nell’attività di promozione della cooperazione agroalimentare, agendo come testimonial dell’associazione e portandone l’immagine ad ottimi livelli, anche attraverso numerosi interventi in spazi televisivi dedicati all’agricoltura: da Porta a Porta, a Uno Mattina, a Linea Verde.

«La scelta di conferire a Paolo Bruno il riconoscimento di “Custode dell’etichetta Dogliani docg 2007” - spiega Anna Bracco, direttore della Cantina Clavesana – non è casuale. Infatti quest’anno il tema dell’incontro è quello della Cooperazione agricola, un tipo di impresa che consente di mantenere nel territorio gli utili ricavati, favorendo la crescita socio-economica delle aziende agricole produttrici e la valorizzazione delle loro produzioni. Ed iniziare nel contempo un cammino lungo un anno ed arrivare così all’edizione del 2009 della nostra manifestazione, quando la Cantina festeggerà il mezzo secolo dalla fondazione».

Link correlati