Questo sito contribuisce alla audience di

A Maranello le portiere del futuro

Le migliori Supercar della storia sono vetture che non scendono a compromessi. Le loro forme in genere non sono fatte per assecondare la comodità di chi le guida, ma solo per stupire ed è questo il[...]


Le migliori Supercar della storia sono vetture che non scendono a compromessi. Le loro forme in genere non sono fatte per assecondare la comodità di chi le guida, ma solo per stupire ed è questo il loro punto di forza che le rende uniche. Lamborghini o Bugatti o la stessa Mercedes, ma anche altre case produttrici di sportive hanno fatto la storia e creato dei modelli del tutto originali cercando per certi aspetti di renderle pratiche. Le portiere ad ala di Gabbiano della casa di Stoccarda o quelle delle bolognesi Diablo e Murcielago ad esempio sono state create per suscitare emozioni con il loro “effetto wow”, ma hanno nel loro progetto l’intento di rendere quanto più semplice il salire a bordo, visto la ridottissima altezza da terra. La casa di Maranello ha avuto in passato delle vetture con apertura non convenzionale, una su tutte è la Enzo, ma mai su grande produzione come i concorrenti.

Ferrari in questa direzione ha depositato il brevetto di un nuovo sistema di apertura delle porte, che ha l’obiettivo di migliorare l’accesso in abitacolo di pilota e passeggero. Il progetto prevede una portiera che parte dal parafango anteriore, con un cerniera verso l’alto, in modo tale che al momento dell’apertura il guidatore può immettere i propri piedi direttamente dietro la ruota anteriore. Il sistema è stato studiato per adattarsi sia alle vetture con il motore posizionato all’anteriore sia a quelle al retrotreno e in particolare si adatterà principalmente alle berlinette con motore centrale. Una nuovo sistema che dall’introduzione sarà tipico delle Ferrari del futuro.

Le categorie della guida