Questo sito contribuisce alla audience di

FC2. Martellate a fin di bene

Una moto a due facce. Una morbida, quasi tormentata

Dal sito Motociclismo.it

Una moto a due facce. Una morbida, quasi tormentata. L’altra pulita ed essenziale, caratterizzata da linee tese. L’ha realizzata il friulano Ferruccio Codutti modellando l’alluminio col martello

FC2 non è una formula chimica o fisica, ma un acronimo che si presta a più interpretazioni. FC sta per Ferruccio Codutti, dal nome del suo creatore. Il numero 2 invece, indica un’evoluzione: la “1”, infatti, era la futuristica Ducati il carrozziere friulano presentò nel ’98 all’allora “Chopper & Custom Show” di Padova.
Allora non le diede nemmeno un nome e, sulle riviste di mezza Europa, fu battezzata un po’ come capitava: Alluminator, Bike Fly

FC2. Come due facce

Ma ora questa nuova opera ha nome. E sta racchiuso proprio in due lettere e un numero.
Però FC2 indica anche “due facce”. Dove le due visioni laterali della moto sono completamente diverse l’una dall’altra.

Riduttivamente potrebbe essere definita una Streetfighter originale e futuristica. La sua particolarità più lampante è che non è speculare. Cioè il lato destro non è uguale al sinistro. La differenza tra le due viste è netta e si riscontra in ogni dettaglio…”

Per continuare, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi