Questo sito contribuisce alla audience di

"Non sparate sui motociclisti"

“Non siamo noi a danneggiare l’ambiente”

Dal sito LaStampa.it

Si solleva un coro di proteste da parte del mondo dei centauri che si vedono adesso negato il diritto di percorrere il colle delle Finestre, la strada militare di alta montagna che unisce la val Chisone con la val Susa. Questo in virtù di un provvedimento preso dalla Provincia di Torino alla fine di luglio ed entrato in vigore all’inizio del mese di agosto, per evitare che la strada, in special modo quella sterrata che sale da Meana, venga rovinata dalle ruote delle moto da enduro e dai quad. Sullo stesso percorso hanno invece libero accesso autoveicoli e quindi anche i potenti e pesanti fuoristrada.

A sollevare la protesta è il presidente del comitato regionale della federazione motociclistica italiana, Giuseppe Ancona: «Siamo favorevoli alle iniziative che tendono a salvaguardare l’ambiente, ma non ci sentiamo di condividere la scelta di vietare il transito al colle delle Finestre soltanto alle moto. E’ difficile comprendere per quale motivo, per tutelare un ambiente naturale si vieti il transito alle moto e non agli altri veicoli come jeep, camper e mezzi con un peso almeno dieci volte superiore rispetto ad una moto»…”

Per continuare, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi