Questo sito contribuisce alla audience di

La TV il dramma fa audience lo sport no

Craig Jones vola la sua ultima vittoria come un eroe sulla pista di casa

Dal sito RacerGP.com

“Craig Jones, pilota inglese di 23 anni, ci ha lasciato. La dura – talvolta crudele – “legge della pista” lo ha portato via. Ero davanti allo schermo quando è successo, seguo le corse da tanti anni ma non avevo mai osservato la Morte in diretta così da vicino. Difficilmente dimenticherò …

Il motociclismo agonistico è uno sport meraviglioso e “cattivo”, in casi come questo sino agli estremi limiti. Amare questo sport è difficile e talvolta fa male, tanto … ma riflettendo come accade, per forza di cose, in simili circostanze ci si rende conto che c’è dell’altro.

Ci sono la passione di molti ed il “fatto” agonistico in se che restano il momento principale attorno al quale ruota il resto … ed in questo resto c’è un motociclismo variopinto, fatto di giganti mediatici (veri o presunti), di hospitality unit degne di un summit di politica internazionale, di donne scintillanti, discinte e bellissime, di sponsor munifici (ma sempre più rari), di procuratori e di addetti alla comunicazione … ma c’è anche, come sottoprodotto, un motociclismo di mezzucci, di ripicche, di vendette trasversali, di grandi e piccole miopie ad arte, di interessi di cortile…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi