Questo sito contribuisce alla audience di

Rossi raggiunge il record di Agostini con la vittoria numero 68

Il suo successo numero 68 lo porta infatti allo stesso livello del suo grande connazionale Giacomo Agostini, e il fatto che ci sia riuscito a Misano, rende tutto ancora più speciale

Dalla newsletter del sito RossiFumi.it

“Valentino Rossi ha raggiunto oggi un altro importante traguardo della sua fantastica carriera raggiungendo il record di vittorie nella classe regina. Il suo successo numero 68 lo porta infatti allo stesso livello del suo grande connazionale Giacomo Agostini, e il fatto che ci sia riuscito proprio nel suo circuito di casa, a Misano, rende tutto ancora più speciale per l’italiano. Il suo compagno del Fiat Yamaha Team Jorge Lorenzo ha completato un giorno speciale per la Yamaha tornando alla grande sul podio grazie alla seconda posizione, regalando al team la seconda doppietta stagionale.

Rossi è stato autore di una buona partenza, ma Dani Pedrosa ne ha fatta una ancora migliore, e il sette volte campione del mondo è stato costretto a guidare al massimo per risuperare lo spagnolo, riuscendoci al secondo giro. Casey Stoner in quel momento era già in vantaggio di circa tre secondi, ma grazie a una M1 che ha funzionato molto bene, Rossi è stato in grado di recuperare gradualmente un po’ di terreno, segnando il giro più veloce della corsa al sesto giro. All’ottavo dei 28 giri, Stoner è però scivolato nella ghiaia della via di fuga, una caduta fotocopia di quella avvenuta nella scorsa gara di Brno, e così Rossi è passato al comando. In ogni caso non c’è stato tempo per rilassarsi, dato che la natura molto tortuosa del circuito ha rappresentato una sfida decisamente differente rispetto alle curve fluenti di Brno e Jorge Lorenzo, alle sue spalle distanziato di altri tre secondi, non ha lasciato a Rossi la possibilità di rallentare. L’eroe locale è comunque stato in grado di giungere tranquillamente al traguardo davanti ai suoi tifosi, che hanno invaso il circuito per festeggiare.

La sesta vittoria della stagione e un altro ritiro da parte di Stoner significa che ora Rossi è in testa alla classifica con un vantaggio di 75 punti, con un massimo di 125 punti ancora a disposizione

Valentino:“Oggi è veramente un giorno fantastico, e ancora non riesco a credere di aver raggiunto il record di Agostini! Era uno dei miei eroi, è incredibile averlo eguagliato con 68 vittorie. Questo è stato un fine settimana abbastanza difficile per noi sin dall’inizio, e in più c’è stata la pressione data dal correre in casa, che rende più difficile rimanere concentrati, perché ci sono tante distrazioni! Dopo la delusione dello scorso anno, non è stato affatto facile. Ancora una volta però, oggi il team mi ha dato una moto veramente competitiva e mi sentivo molto fiducioso. Ho fatto una buona partenza, ma Pedrosa mi ha superato molto velocemente, e quindi ho perso un po’ di tempo per risuperarlo, prendendo anche alcuni grossi rischi – ho avuto una bella sbandata! Una volta superato Dani potevo vedere Casey, anche se devo ammettere che oggi non ero così convinto di vincere come a Brno. In ogni caso ho continuato a spingere perché non è nella mia natura correre per il secondo posto, e pensavo che avrei potuto ancora lottare, anche perché una volta trovato il mio ritmo ero molto veloce. Poi, ho visto Casey scivolare. Mi dispiace per lui, ma tutto ciò è molto positivo per il campionato, sono contento per il team. Abbiamo 75 punti di vantaggio: sono molti, ma ci sono ancora cinque gare, e io correrò per vincere ognuna di esse, come ho sempre fatto nella mia carriera. Grazie al mio fantastico team, alla Bridgestone e ovviamente mi congratulo anche con Jorge; oggi mi ha costretto a spingere fino alla fine, non mi sono potuto rilassare per neanche un minuto! È un grande giorno per tutti noi”.”

Per iscriversi alla newsletter basterà visitare il sito RossiFumi.it