Questo sito contribuisce alla audience di

Stevio 1200 4V NTX: la Moto Guzzi dei grandi viaggiatori

Il rinnovamento della Stelvio con il modello NTX può certamente essere visto come un miglioramento se quello che anima chi l’acquista è animato da spirito di avventura con lo sguardo a terre[...]

stelvio Il rinnovamento della Stelvio con il modello NTX può certamente essere visto come un miglioramento se quello che anima chi l’acquista è animato da spirito di avventura con lo sguardo a terre lontane.

La sigla NTX che l’accompagna rievoca una tradizione che in casa Moto Guzzi viene dalla metà degli anni ‘80 cioè in piena epoca di grandi maratore in terra d’Africa.

Al solo guardarla la NTX è già tutto un programma, a dir poco irresistibile per gli appassionati del genere Parigi-Dakar o Rally dei Faraoni per intenderci.

La casa di Mandello del Lario sa come rendere “succulenta” la proposta tanto da farla diventare quasi irresistibile grazie a una dotazione a dir poco completa che prevede paramotore, fari alogeni supplementari, valigie in alluminio e altro.
moto guzzi Di questo e altro si parla nel sito MotoGuzzi.it. Di seguito la parte introduttiva dell’articolo:

“La nuova Moto Guzzi Stelvio 1200 4V NTX segna il punto d’incontro fra la passione per la moto italiana, intesa come l’inimitabile combinazione tra stile, originalità meccanica e piacere di guida e la vocazione per l’avventura, ovvero l’irresistibile attrazione verso mete lontane e impervie. “NTX” non è un nome nuovo nella storia della Moto Guzzi.

Già nel 1986, in piena epoca di maratone africane quali Parigi-Dakar e Rally dei Faraoni, la casa di Mandello del Lario fece sua questa sigla per identificare le Moto Guzzi dei grandi viaggiatori, modelli che conquistarono un notevole consenso tanto da esser prodotti per oltre un decennio…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato. Ciao, Luigi

Link correlati