Questo sito contribuisce alla audience di

Tubeless

Malgrado tutti gli scongiuri, cornetti, ferri di cavallo ( alleggeriti) del caso, capita spesso di dovere fare i conti con le forature. Se montiamo coperture con camera d'aria tutti sanno come intervenire, ma se le coperture che montiamo sono di tipo tubeless ? Mantenete la calma e.....

TUBELESS

TUBELESS

 

Purtroppo a volte (e sempre troppo spesso) capita di
essere fermati da una foratura, nel bel mezzo di un’escursione o peggio,
durante le fasi concitate di una competizione. Se durante l’escursione, la
foratura può anche essere motivo per tirare un pochino il fiato o ammirare
qualche dettaglio del panorama, così non si può dire di quando la foratura ci
colpisce in gara.

Per cercare di limitare il rischio di forature, sono state
introdotte anche nel mondo della mountain bike le coperture di tipo tubeless,
le quali essendo prive di camera d’aria eliminano, di fatto, una delle maggiori
cause di forature: le pizzicate.

Inoltre anche alla presenza di piccole spine generalmente i
tubeless restano “ bei gonfi “.

Ma nel  caso estremo
di dover per forza di cose intervenire con una riparazione del tubeless, ci
sono più di un’alternativa per compiere tale operazione.

La più comoda, sempre che il buco sia di piccole dimensioni,
consiste nell’affidarsi alle famose bombolette spray, già in commercio da tempo
per auto e moto, per intenderci il mitico “ Fast “ o affini.

Un secondo metodo resta la tradizionale camera d’aria, in
questo caso da aggiungere.

Un’altro buon sistema è quello di servirsi di una pezza,
quelle che già si usano per riparare le camere d’aria, e chiudere il foro
direttamente sul copertone applicandola ovviamente all’interno dello stesso,
così facendo si evita di inserire la camera d’aria.

Dopo avere scelto il metodo più appropriato alla
riparazione, si passa alla fase seguente: il gonfiaggio.

Anche questa fase richiede un minimo di attenzione poichè le
coperture di tipo tubeless bisognano di una perfetta aderenza tra gomma e
cerchio. Per giungere a tale scopo in breve tempo e facilmente potete inumidire
leggermente le parti che devono venire a stretto contatto, poi cominciate a
gonfiare ed in breve tempo sentirete il classico rumore dell’avvenuto contatto
tra le parti.  

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Arche SNC

    27 Jan 2011 - 01:42 - #1
    0 punti
    Up Down

    Effettivamente una foratura, specialmente durante una gara risulta molto seccante.
    Il kit easytubeless permette una vera e propria immunità alle forature, forare con easytubeless significa autoriparazione istantanea della ruota in ogni situazione senza doversi fermare per sostituire o riparare la ruota. Consente di convertire la maggior parte dei cerchi in circolazione in tubeless, consentendo il ritorno a camera d’aria con velocità e facilità in ogni momento. Oggi i migliori team sportivi usano i kit easytubeless con innegabili vantaggi di affidabilità, preferendoli a tutti gli altri sistemi in commercio. Inoltre i prodotti easyclean, studiati per la manutenzione e la pulizia offrono una marcia in più per chi vuole vivere al meglio la sua passione per la mountain bike. Provare per credere.