Questo sito contribuisce alla audience di

Marche: il Montefeltro

Un itinerario che presenta delle salite abbastanza impegnative, e contrappone discese a tratti insidiose. Siamo nel cuore delle Marche.

LUNGHEZZA 30 KM

DISLIVELLO 400 M

TEMPO IMP. 2 ORE

DIFFICOLTA’ MEDIO

Il punto di partenza è posto nella piazza Vittorio Emmanuele II a Novafeltria. Si pedala inizialmente lungo via Garibaldi, al semaforo si attraversa la SS 258, e non appena la strada comincia a salire verso Talamello, si attraversa Piazza Garibaldi proseguendo verso Cava e Collina. Arrivati alle case di Collina, svoltando a dx si prende il sentiero CAI N° 97, lungo il crinale in direzione Monte Fagnano. Una volta raggiunta la cima, inizia la discesa verso Secchiano Sarecchia, nei pressi di Ca’ Rossello si attraversa ancora la SS 258, ed un ponte sul fiume Marecchia, continuando verso San Leo e girando in localita’ Piega. Da qui si riprende il sentiero CAI N° 97 mentre la strada ricomincia a salire verso il Convento francescano di S.Igne. Qui si svolta a dx, e si riprende la strada asfaltata che porta a San Leo. Giunti all’abitato, dalla piazza si ritorna a Quattroventi, dove si svolta a dx lungo la strada provinciale che conduce a Pugliano e Villagrande. Dopo circa mezzo chilometro si svolta di nuovo a dx verso l’agriturismo La Lama e lungo una strada bianca si giunge alle case di S.Apollinare. Svoltare a dx passando tra le case, e pedalando sulla mulattiera che passa sul crinale dei calanchi di Maioletto, si comincia a scendere verso l’oratorio di S.Rocco.

Girando a sx si scende guadando il fosso Raisino e si prosegue in salita sino alla provinciale 107 che porta da Novafeltria a Maiolo passando da Ca’ Migliore. Scendere sino al fiume e dopo aver attraversato il ponte svoltare a dx e pedalare lungo il viale che attraversa il parco lungo il fiume, arrivando così nei pressi della vecchia stazione.

Seguire per via Battelli ed in seguito via Garibaldi fino alla piazza iniaziale Vittorio Emmanuele II°.