Questo sito contribuisce alla audience di

CELTICA n. 23 di Gennaio/Febbraio 2003 con cd

Una rivista ricca di contunti storici, culturali e musicali sulla civiltà celtica antica e moderna, uno splendido cd ricco di musica vibrante: questo è il numero di Celtica in edicola in questi giorni.

CELTICA N°23

Gennaio/Febbraio 2003

Nel CD COMPILATION

Il violino e il flauto irlandesi nello stile Sliabh Luachra, il tocco sensibile dell’arpa, il talento effervescente della tradizione asturiana, una banda di gaite dall’Argentina, la musica tradizionale in Italia e i suoi viaggi per terre celtiche e per mare…

o Sliabh Notes (Sliabh Luachra, Irlanda)

o Hammy Hamilton (Sliabh Luachra, Irlanda)

o Skanda (Asturie)

o Umberto Sangiovanni (Italia)

o Pesenti Storace (Liguria)

o Siobhan Bhreathnach (Irlanda)

o Folk Rose (Italia)

o Banda de Gaitas Ciudad de Buenos Aires (Argentina)

o Irishields (Liguria)

o Calicanto (Veneto)

Intervista a DAVIDE VAN DE SFROOS

Fiero delle sue origini, si dichiara un laghée, uno del lago di Como che ha lì le sue radici e si sente ponte fra terraferma e acqua, fra realtà e sogno. Non suona musica celtica, è un cantastorie con la chitarra, ma non uno qualunque visto che lo chiamano “il bardo della Tremezzina”.

Incontriamo Davide a Milano prima del suo concerto al Capodanno Celtico…

ARTE CELTICA

Da Excalibur a Camelot: la magia delle lame.

Max era restauratore di ferro battuto, poi si è messo in proprio, fabbrica lame con il nome di Camelot. Il mestiere dell’artigiano e la tradizione celtica, in questo lavoro, oggi.

TUMULTO GALLICO!
Non è il solito casino ma un concorso: si svolge nella Belgica (Francia nord-est), a casa degli Ambiani, dove si sono riuniti alcuni fra i migliori gruppi europei di ricostruzione celtica…

STORIA FACILE FACILE

Il sacco di Roma?
Vuotiamo il sacco: quello che la storia ufficiale di solito non dice.

Brenno e i Senoni non attaccarono la città in cerca di bottino ma per orgoglio.

PAESAGGI & ARCHITETTURE

C’ERA UNA VOLTA LA FORESTA: Nell’Età del Ferro la pianura Padana era coperta da una grande foresta continua, densissima di piante e in certi punti impenetrabile. Estesa era la presenza di acque e acquitrini, dove si estendevano le originarie foreste planiziali…

COME COSTRUIVANO I CELTI?
Nel paesaggio appena descritto, le tipologie di insediamento e cinque esempi di muro gallico con il disegno di come veniva costruito.

GALLI CISALPINI DI OGGI
La rubrica “La voce dei Clan” diventa “Galli Cisalpini di oggi”. Si presentano due nuovi gruppi: Zingél de Bedo (Cinghiali del Bidente) e la Tribù del Cinghiale Bianco, Teuta dei Lingoni.

Cartina: torna l’ANTICA GALLIA CISALPINA
Una cartina di 400 anni fa, opera di un cartografo olandese del 1600, per ricostruire le cognizioni geografiche che i Romani potevano avere del territorio abitato dai Galli.

INOLTRE: Album Feste 2002, il “Test” sugli articoli di questo numero, il gioco a premi con il nostro amico Fagiano, notizie dal mondo degli alberi, il Premio “Il Pungitopo” per gli scrittori di campagna. E si inaugura la nuova rubrica “Curiosando…”: dove andiamo a ficcare il naso? Lo scoprirete su Celtica n° 23!

E UN ARTICOLO A TRE MANI DELLA VOSTRA GUIDA ALLA MUSICA CELTICA, MYRDDIN, CON LUCRETIA ED ELVY a pagina 31

oltre alla presentazione di questa Guida alla MUsica Celtica, a pagina 43!!!

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati