Questo sito contribuisce alla audience di

Grande musica a Vicenza

Dal 20 maggio al 14 giugno 2009 a Vicenza, nello splendido scenario del Teatro Olimpico, si svolgerà la XVIII edizione del Festival “Le Settimane Musicali al Teatro Olimpico”, con un susseguirsi di concerti, opere, conferenze e proiezioni.

Il celebre teatro palladianoDal 20 maggio al 14 giugno 2009 a Vicenza, nello splendido scenario del Teatro Olimpico, si svolgerà la XVIII edizione del Festival “Le Settimane Musicali al Teatro Olimpico”, con un susseguirsi di concerti, opere, conferenze e proiezioni. Il sottile filo che lega tutti gli eventi, dodici in tutto, ad eccezione di una serata dedicata alla celebrazione dei centenari di Händel, Haydn e Mendelssohn, sarà l’ambiente musicale napoletano del 700 e 800. In programma musiche di autori nati nel capoluogo partenopeo come Carlo Gesualdo da Venosa, Alessandro e Domenico Scarlatti, Giovanni Battista Pergolesi, Giuseppe Martucci, accanto a forme musicali tipiche della tradizione popolare napoletana, come la tarantella ripresa e rielaborata da Chopin, o ad autori che a musicisti napoletani si sono ispirati, come la parafrasi bachiana dello Stabat Mater di Pergolesi della Cantata BWV 1083.

I due musicistiProtagonisti per i concerti di musica da camera saranno strumentisti di grande pregio: da Andrea Lucchesini e Roberto Prosseda a Katia Ghigi e Giancarlo Rado, da Gabrielle Shek e Massimo Paris a Massimo Piva e Davide Zaltron, da Mario Brunello e Thomas Demenga a Steven Isserlis e Simone Tieppo fino a Sonig Tchakerian, la violinista italo-armena responsabile artistica della sezione “Concerti” del Festival, che sarà anche la protagonista del concerto di apertura, mercoledì 20 maggio 2009 al Teatro Olimpico di Vicenza alle ore 21.00, alla guida dell’Orchestra d’Archi Italiana.

Il direttore d'orchestra italiano2Un Festival, quello di Vicenza, che rappresenta anche un momento di studio e riscoperta di capolavori dimenticati. Infatti, nella sezione “Opera”, quest’anno in cartellone ci saranno due titoli. domenica 7 e martedì 9 giugno 2009, “Il Finto Turco” di Nicolò Piccinni, nella prima esecuzione assoluta in tempi moderni con l’orchestra barocca “L’arte dell’arco”, diretta da Federico Guglielmo, con un cast giovane ma di grande qualità, mentre in scena sabato 6, lunedì 8 e mercoledì 10 giugno ci sarà un capolavoro di Gioachino Rossini, “Il turco in Italia”, presentato in una versione particolare, basata sul libretto delle prime rappresentazioni napoletane al Teatro Nuovo sopra Toledo, dove le parti buffe venivano sempre presentate in dialetto napoletano e tutti i recitativi secchi trasformati in dialoghi parlati. Il maestro Giovanni Battista Rigon (nella foto) guiderà l’Orchestra di Padova e del Veneto e il Coro Dodecantus, istruito da Marina Malavasi.

La pianista italianaSenza dimenticare, naturalmente, anche gli altri appuntamenti, a cominciare dal “Progetto Bach” e dal “Progetto giovani”, quest’ultimo con il recital pianistico della promettente Leonora Armellini, che vediamo nella foto (domenica 24 maggio 2009, ore 11.00), e quello del duo violino-pianoforte di Laura Marzadori e Giacomo Ronchini (domenica 31 maggio 2009, ore 11.00). Inoltre, due momenti significativi del Festival saranno il concerto dell’Orchestra de I Pomeriggi Musicali di Milano (sabato 30 maggio 2009, ore 21.00), che presenterà il rarissimo “Le miroir de Jésus”, capolavoro di André Caplet, compositore francese amico e collaboratore di Debussy e, domenica 14 giugno 2009 alle ore 21.00, il concerto della Hong Kong Sinfonietta, blasonata orchestra cinese.

Il celebre critico musicaleInfine, alcuni tra i più noti musicologi, critici e personalità del mondo musicale incontreranno il pubblico, nell’Odeo del Teatro Olimpico, per presentare programmi e interpreti. Ad aprire gli incontri, mercoledì 20 maggio, sarà Angelo Foletto, seguito da altri grandi nomi della critica musicale tra cui Guido Zaccagnini, (sabato 30 maggio), Enrico Girardi, (lunedì 8 giugno), Michele Suozzo (mercoledì 10 giugno), Carlo Cavalletti (giovedì 28 maggio), Stuart Isacoff (lunedì 25 maggio), Piero Mioli, specialista in storia dell’opera lirica (domenica 7 giugno), Pietro Zappalà, studioso mendelssohniano (giovedì 11 giugno) e, in chiusura, domenica 14 giugno, Enzo Restagno (nella foto), tra i più autorevoli specialisti di Ravel, nonché direttore artistico di MiTo, festival di Milano e Torino.

Per informazioni:
Settimane Musicali al Teatro Olimpico
Tel. e fax 0444.302425, cell. 347.4925005, 331.3471860
E-mail: info@olimpico.vicenza.it
Sito internet: www.olimpico.vicenza.it