Questo sito contribuisce alla audience di

Emanuele Nico Berardi

Ho avuto modo di ascoltarlo per ben due volte a Sorrento, questa estate al Chiostro di San Francesco con gli Arche' dove, sostituiva un'altro grande della zampogna: Piero Ricci e recentemente nell'ambito di una conferenza dedicata alla musica popolare e alle tradizioni organizzata nella sala consiliare del comune di Sorrento.

Docente al Conservatorio Tito Schipa di Lecce della Cattedra di Fiati Popolari e musicista con esperienza internazionale, è considerato uno dei migliori “zampognisti” sulla scena musicale mondiale.

Inizia giovanissimo lo studio e la ricerca nel campo della musica popolare dell’America Latina e dell’Italia del Sud mostrando una versatilità che gli permette di suonare numerosi strumenti (charango, cuatro, kena, chitarra battente, zampogna ecc.).

E’ tra i primi ad aver introdotto con successo strumenti e ritmi del Sud America nella musica popolare dell’Italia meridionale. In più di 20 anni di attività collabora con prestigiosi gruppi (Inti Raymi, Uaragniaun, Arakne Mediterranea , Utriculus, Archè, Taricata ecc.) svolgendo un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero (New York, 1990 e 1997, Iraq 1994, Grecia 1995,Spagna 1996, Francia 1997-1998, Germania 1998, 99, 2000, Croazia 2001, 2003, Austria 2003, Slovenia 2002, 2003, Svizzera 2001, 2004 ecc.)

Partecipa alla realizzazione delle opere di A. Ramirez, “Misa Criolla” e “Navidad Nuestra” con i cori Teatro Petruzzelli eHarmonia, ai progetti discografici: Octofolium, colonna sonora del film “Io non ho la testa”, 1998, regia di E.Olmi;Sun’è sott, musica popolare dell’Italia Meridionale, 1998; Skuarrajazz, musica popolare murgiana con il gruppo Uaragniaun, 1999; “Misa Criolla, Navidad Nuestra y otras canciones argentinas” 1999 nonché a numerose compilations (tra le quali “Suoni d’Italia,– Musica tradizionale e nuovi repertori per zampogna, ed. Finisterre, 2002).

Pubblica nel 2000 il cd “La zampogna annunciatrice Pastorali e canti di natali per zampogna e ciaramella.”

Partecipa ai più prestigiosi festival nazionali ed internazionali dedicati alla zampogna ed agli strumenti a bordone (Scapoli, Maranola, San Polo Matese, Panni, Chieti, Saint Chartier, Gennetinnes, Lipsia, ecc.).

Partecipa in qualità di relatore a numerosi convegni tematici sulla zampogna. Tiene corsi di musica popolare e stage su zampogna e ciaramella presso scuole elementari, medie, istituti musicali.

Attualmente è impegnato nello studio per lo sviluppo delle potenzialità armoniche della zampogna, nelle trascrizioni composizioni ed esecuzioni di musiche per zampogna sola o in inedite ed originali ensembles strumentali.

Scrive e arrangia musiche per teatro.