Questo sito contribuisce alla audience di

The Potbelleez

Biografia ufficiale

Quando il talento si unisce al fato non si sa mai cosa possa succedere… oggi The Potbelleez spaziano tra DJ Set mozzafiato, tour in tutto il mondo e producono l’house music più pazzesca che le tue orecchie abbiano mai sentito… The Potbelleez hanno un sesto senso per ciò che fa letteralmente impazzire la pista!

Qualcuno potrebbe dire che è solo volontà del fato. Dave Goode e Jonny Sonic – entrambi Irishman alla ricerca di una nuova vita – lasciano la patria nel 2002. Jonny decide di abbandonare l’Irlanda perchè Dublino inizia a stargli stretta mentre Dave capta la chiamata del guru della dance Pete Tong, mentre inneggiava alla situazione della scena dance australiana. Entrambi sono alla ricerca della giusta direzione, di come fare girare le cose, ma nessuno avrebbe mai immaginato il successo che avrebbero avuto!

Forse era inciso su qualche pietra preistorica. Jonny ascoltava qualsiasi cosa sin da piccolo: hip hop, house, funk e rock, affascinato dal talento di artisti come Michael Jackson, NWA e Chaka Khan. Dave viene catturato dal fascino della musica a 13 anni, quando suo fratello gli regala una cassettina della leggenda dell’hardcore DJ Slipmatt – fu allora che il ragazzo capisce che il suo futuro sarebbe stato nella musica… si stanca pian piano di quelle sonorità così ruvide e si innamora delle “vibrazioni positive” della house music.

Saltiamo dai capricci della gioventù fino ad una notte nella tranquilla vita della Darling Harbour di Sidney: lo scenario è quello di una casa affollata da festaioli che si arrampicano sui muri presi da raptus di follia, persone appese per le scale dove la dancefloor è completamente catalizzata dal groove… quando Dave invita Jonny a mettere un paio di dischi… e pensare che si erano incontrati solo un paio di giorni prima!

Questa è la nascita dei The Potbelleez… anche se loro ancora non lo sapevano.

Da quel momento Dave e Jonny decidono di volersi imporre nella scena house di Sidney. Affrontano tutte le difficoltà possibili pur di poter promozionare i loro eventi con lo stesso gusto che caratterizza i loro DJ set. Nel 2002 Dave e Jonny crearono i “Beats on and off Shore” party, una goliardica situazione al limite del baccanale dove maree di festaioli ballano in trance come catturati dal flauto magico dei The Potbelleez.

Il 2004 è un anno fondamentale per The Potbelleez: il debutto come DJ nel club n°1 di Sidney l’Home, e la prima apparizione al Queensland’s Magnetic Island Full Moon Party. I “Beats on and off Shore” party di Dave and Jonny iniziano a diventare un istituzione in tutta l’Australia, tanto che il duo The Potbelleez viene contattato per suonare al party di lancio della nuova etichetta dei Groove Armada, la Ragbull Records. Il destino dei The Potbelleez era veramente scritto nelle stelle!

Le richieste per i loro set aumentano a vista d’occhio, fino a realizzare nel 2005 il “Jim Beam Mix it up Tour” che vede tappe in tutto il mondo. Durante i 4 mesi di tour, i due suonano a Shanghai, a Londra, in Romania, a Limerick (Irlanda), a Mosca; al Global Gathering Festival (al fianco di Sasha & Digweed) e al Godskitchen Festival.

Dopo quel tour The Potbelleez vengono invasi da richieste di remix, che realizzano prima col nome di Endorphin poi come Love Tattoo, fino a che non completano il loro EP di debutto contenente “Junkyard” e “Duuurty Dreemz”. Le tracce diventano la sigla dell’aggiornamento quotidiano del Grande Fratello australiano, poi altri TV shows come Crunch, Ralph Swimwear Model, Miss Indy Car e Australia’s Top Model le adottano come sigle. Visto l’incredibile impatto avuto nei club, entrambe le tracce appaiono nell’ARIA club charts (la classifica ufficiale australiana) arrivando al n°2 con “Junkyard”. Fino ad approdare alla loro etichetta attuale, la Vicious, che stampa “The Junkyard EP” nell’Aprile del 2007.

Stimati sia tra i DJ che tra i produttori, le capacità tecniche del duo sopra a 4 CDJs, 2 Technics, due mixers e due unità FX li fanno entrare d’onore nell’Inthemix Top 50, la classifica dei DJ australiani.

Credete nel destino? The Potbelleez si! Oggi The Potbelleez sono una formazione composta dai DJ-producers Dave Goode and Jonny Sonic, la cantante Blue e Ilan ‘Ikid’ Kidron, la voce di “Don’t Hold Back”.

Miss electric Blue si unisce ai due nel 2005, dopo aver prestato la voce per il leggendario Hexstatic. Nel frattempo, Kidron fa il suo ingresso nel 2006 quando la band stava passando alla storia per i due anni consecutivi di resident al Moulin Rouge di Sidney.

Fonte DIY

Ultimi interventi

Vedi tutti