Questo sito contribuisce alla audience di

Jeff Berlin

Un profilo del musicista statunitense

Nel mondo dei bassisti Jeff Berlin è una leggenda ma, in particolare, in quello del basso elettrico si è guadagnato, negli anni ’70, un riconoscimento mondiale come il “miglior” bassista statunitense e da molti è addirittura considerato il più fine solista al mondo.

Accanto a Jaco Pastorius, Stanley Clarke ed Alphonso Johnson, nei suoi vent’anni di attività, gli è stato riconosciuto il merito di essere un’importante innovatore.
L’inizio della sua luminosa carriera di bassista avviene all’età di 14 anni, dopo nove anni di studio del violino, quando lo abbandona per il nuovo strumento. Dopo il Berklee College of Music lo troviamo in trio con Allan Holdsworth e Tony Williams ma oggi Berlin, tra concerti e registrazioni sia come ospite sia con gruppi propri, può affermare di aver condiviso il palcoscenico con innumerevoli musicisti e tra i più diversi: John McLaughlin, Jermaine Jackson, Issac Hayes, Bill Bruford, Yes, Billy Cobham, Bill Frisell, ecc. Ospite dei festival di tutto il mondo, si è trovato in jam-session con le star più importanti del jazz e del rock and roll: Pat Metheny, Van Halen, Jaco Pastorius, e da curioso e sperimentatore non si è negato neppure al pop partecipando ad uno show televisivo con il cantante Donnie Osmond.

Fondatore della scuola The Players of Music a Clearwater in Florida, in questi due decenni di carriera, Jeff si è dedicato con passione anche all’insegnamento tanto con corsi residenti, quanto presente e appassionato durante le clinic che ha condotto in tutto il mondo.
Downbeat, Musician, Modern Drummer, Internazional, Chitarre e altre testate specializzate lo hanno ospitato sulle loro pagine con servizi a lui dedicati.
Tra i grandi fan, Berlin, annovera anche il proprietario della Dean Guitars che gli ha dedicato un basso elettrico costruito appositamente per lui, venduto in tutto il mondo e chiamato semplicemente Jeff Berlin by Dean.

Tra gli album, vanno certamente citati quelli con Bill Bruford, Yes, Allan Holdsworth, Kazumi Watanabe, George Benson, Patty Austin anche se non si contano le sue presenze come ospite in album con gli stili più vari.
Tra quelli a suo nome è doveroso menzionare Champion, Pump it!, Taking Notes, lo storico tema “Joe Frezier”,un classico per i bassisti di tutto il mondo.
Il suo nuovo CD In Harmony’s Way, oltre al trio base formato da Berlin, Richard Dexler al piano, Danny Gottlieb alla batteria, ospita alla chitarra Mike Stern, al vibrafono Gary Burton e il saxofonista Dave Liebman.

Le categorie della guida