Questo sito contribuisce alla audience di

“Far Out”new

Esce in questi giorni, edito dalla CAM Jazz, il nuovo CD di Antonio Faraò

Il disco Far Out nasce da un’idea di Antonio Faraò, virtuoso del piano tra i più conosciuti sulla scena jazzistica internazionale.

Da ogni singola nota traspare il suo stile inconfondibile e geniale. Per questo straordinario progetto si è avvalso della prestigiosa collaborazione di Bob Berg (sax), Martin Gjakonovski (basso) e Dejan Terzic (batteria). Insieme, il Far Out quartet raggiunge un’eccellente e brillante esecuzione dove eleganza e vitalità si fondono in un crescendo di energia creativa.

Autore della musica e degli arrangiamenti, Antonio Faraò conferma in questo album il suo spirito eclettico, che spazia dal suo naturale talento come pianista alla sua abile capacità compositiva.

Nel descrivere questo suo ultimo disco Antonio Faraò ha detto:
“Rivivo spesso il passato ricordando momenti della mia vita dai quali trovo grande ispirazione per la musica che scrivo, non sempre infatti la nostra coscienza ci permette di valorizzare quello che viviamo nel presente; il più delle volte sono i ricordi a farci dare il giusto valore a quei momenti. Questo progetto trovo sia il risultato di quello che il mio pensiero voleva tradurre in musica in modo molto sincero e spontaneo, alternando stati d’animo di gioia a stati malinconici, il tutto proiettato in modo naturale nelle diverse dinamiche dei brani. Penso, concludendo, di aver trovato un team ideale per la realizzazione di questo cd che ha permesso di esprimere al meglio la mia personalità e sensibilità”.

Suo “fan” d’eccezione Herbie Hancock, che ha voluto regalargli una sua personalissima dedica:
“Non mi capita spesso di essere sorpreso da registrazioni di musicisti, come lo sono stato quando per la prima volta ascoltai uno degli ultimi CD di Antonio Faraò. Ciò che mi ha colpito è stata la sensazione che ho sentito dentro di me. C’è talmente tanto calore, convinzione e grinta nel suo modo di suonare. Mi ha immediatamente attratto la sua concezione armonica, la gioia dei suoi ritmi e il suo senso di swing, la grazia e il candore delle sue linee melodiche improvvisate. Antonio non è solo un ottimo pianista, è un grande”.

Lista dei brani
1)Seven steps to Heaven (M. Davis – V. Feldman) 5:02
2)Andalusia 9:24
3)More (N.Oliviero/R.Ortolani) 3:12
4)Cat Steps (G. Ferrio) 3:32
5)Walking with my soul 5:55
6)Far Out 5:24
7)Fields 5:23
8)Simple 5:03
9)For my friend 4:53
10)One Way-Fields (piano solo) 4:13

Registrato il 9,10,11 Ottobre 2002 presso lo Studio Bauer a Ludwigsburg (Germania)

Le categorie della guida