Questo sito contribuisce alla audience di

Charles Lloyd Quartet al Greycat

Charles Lloyd (sax), Geri Allen (piano), Reuben Rogers (basso) Eric Harland (batteria) saranno ospiti del Greucat Jazz Festival di Follonica (Fonderia Leopolda), venerdì 27 agosto, ore 21.30

Questa figura mitica della scena musicale della West Coast americana, ha conosciuto stagioni diverse, dai ritmi e dagli umori altalenanti e con il suo sax ha cavalcato tutte le rivoluzioni dal bebop all’attuale maistream. All’inizio della sua carriera a Los Angeles si faceva accompagnare da pilastri come Charlie Haden e Scott LaFaro; conosceva la sua massima notorietà negli anni sessanta con il quartetto in cui il giovane batterista DeJonhette e il talentuoso pianista Keith Jarrett muovevano i primi passi nel grande mondo del jazz; si costringeva ad un lungo periodo di volontario esilio dal mondo musicale, una decina d’anni dedicata allo studio delle religioni orientali, alla meditazione. Poi la rinascita negli ottanta, a fianco dell’indimenticabile Michel Petrucciani, un’altra delle sue scoperte, un ritorno che lentamente, dopo un ventennio di incisioni e numerose esibizioni in tutto il mondo, lo ha portato fino ad oggi. Il presente non è meno brillante, il vigore del suo spirito si avverte più che mai, la sua vena di scopritore è più che mai longeva. È chiaro che la sua predilezione per i pianisti, la sua fama di grande trascinatore dei musicisti ‘armonici’ non si è esaurita.

A Follonica porta con se’ Geri Allen, una delle realtà femminili più note nella scena contemporanea, artista versatile definibile la quintessenza di quello che un artista del mainstream di oggi dovrebbe essere. Robert Hurst al contrabbasso, Eric Harland alla batteria, artisti dalle notevoli qualita’ creative: con questa sezione ritmica composta unicamente di musicisti neri Lloyd ha raccolto l’ennesima sfida, lui di sangue metà cherokee e metà irlandese. Il quartetto cosi’ formato non può che essere la rivelazione di un sicuro successo e la dice lunga sulla qualità della musica di Lloyd, sulla notorietà che ha riacquistato la sua voce, sulla sua volontà di realizzare al meglio nuovi e ambiziosi progetti. Il principale interesse sta nel fatto che, tra qualche mese, uscirà il nuovo album della band (si tratta di un doppio CD dal titolo “Lift Every Voice” con altre
partecipazioni, tra le quali quella del chitarrista John Abercrombie). Altro motivo di interesse poi è legato al fatto che, sempre prossimamente, uscirà il nuovo album anche della pianista Geri Allen, che suonerà da leader in trio con la stessa sezione ritmica che è sul palco. lo stile di Geri Allen è un distillato dell’intero spettro del jazz pianistico. Elegante, autorevole, temeraria, anche quando si accosta alla tastiera con tutta la sua potenza “sembra che cammini sull’acqua”.

Le categorie della guida