Questo sito contribuisce alla audience di

Blind guardian a Firenze - di Ale e Simo

Il concerto dei Blind guardian al Tenax di Firenze recensito per noi da Ale e Simo.

I Blind Guardian, dopo il Gods of Metal a Monza ricompaiono in Italia per il nuovo tour e scelgono come prima tappa (Mercoledì 09 Ottobre) Firenze, esibendosi in un concerto memorabile nella discoteca Tenax.

Gruppo di supporto gli Stormhammer, che hanno fatto di tutto per accattivarsi il consenso dei presenti, suscitando comunque poco entusiasmo. In particolare quando ad un tratto, da sopra lo spalto laterale, si sono visti proprio i Guardiani che si erano messi a parlare con degli ipotetici giornalisti: il pubblico è in delirio, tutti rivolti verso di loro a salutarli mentre gli SH sono rimasti a suonare senza essere ascoltati. …e finalmente gli Stormhammer finiscono di suonare l’ultimo pezzo e salutano tutti.

Come si può commentare la loro prestazione? A parte il fatto era un gruppo praticamente sconosciuto con delle canzoni altrettanto sconosciute e poi la voce del singer era coperta dagli strumenti: si riusciva a capire solo lo yeah alla fine di ogni strofa e così pareva che avessero ripetuto la stessa canzone per tutto il tempo.

Insomma, quando se ne sono andati, tutti erano contenti non perché si erano divertiti ma perché era l’ora che si togliessero di mezzo per lasciare spazio a coloro per cui tutti erano lì e avevano fatto due ore di coda in attesa che si aprissero le porte del Tenax.

Ma l’attesa non era ancora finita, i Blind tardavano e la calca, soprattutto davanti al palco, si faceva sempre più pressante. Il caldo cominciava a farsi insopportabile e i due enormi ventilatori appesi al soffitto cercavano vanamente di rinfrescare l’ambiente. I cori si alzavano da quella specie di massa in movimento che era il pubblico, gridando “Guardian… Gurdian…” e dopo circa sessanta interminabili minuti dalle gigantesche casse che si innalzavano ai lati del palco si comincia a sentire un rumore soffocato di grida e di clangore di armi: l’epica battaglia di “War of Wrath” annunciava l’arrivo dei nostri beniamini.

Link correlati