Questo sito contribuisce alla audience di

Tatu

La biografia

Si stanno facendo conoscere in tutta Europa in modo piuttosto trasgressivo; in Italia si sono esibite al Festivalbar baciandosi davanti a milioni di telespettatori e adesso tutti ne parlano (compreso noi!).

Le protagoniste del new pop sono le Tatu: Lena e Yulia, due ragazze russe di rispettivamente 16 e 15 anni che in Patria hanno venduto quasi due milioni di copie e che hanno manifestamente dichiarato la loro omosessualità.

Il loro singolo d’esordio s’intitola “All the things she said” e parla della loro “storia d’amore”.

Il ritornello, infatti, recita: “Ho perso la testa, ho bisogno di lei”.

Molti pensano che la loro immagine lesbo sia solo una trovata pubblicitaria del manager del duo, ma è la stessa Lena a dichiarare il contrario: “Ho scoperto che quello che provo per Yulia è più di una semplice amicizia: per fortuna, al giorno d’oggi, non me ne devo vergognare”.

L’album, “200 Km/h in the wrong lane”, uscirà ad ottobre sia in Europa che in USA.

Ultimi interventi

Vedi tutti