Questo sito contribuisce alla audience di

Didattica progressive

"Cantieri Sonori" è il progetto didattico itinerante promosso dal Biglietto per l'Inferno che sarà presentato in occasione del "Prog Day" del 29 gennaio a Lecco.Le frequentazioni giovanili di "spazi sonori" e delle band musicali come attivatori di scambio educativo e crescita culturale partendo dal repertorio del gruppo rock-progressive Lecchese

CANTIERI SONORI

Musica  “progressive” e dintorni  negli  anni ‘70

   

CON IL SUPPORTO ARTISTICO DI  MUSICISTI DEL GRUPPO DEL

“BIGLIETTO PER L’INFERNO”

 

Centro Ricerca Arte  Musica e Spettacolo

Lecco - Via Ai Poggi, 14

Tel. 0341-250819 -  fax 0341-251.237 - cramslecco@tiscalinet.it

CRAMS Monticello B.za (LC)  - via S. Michele, 1

Tel. 039-9205332 - crams.mont@virgilio.it

 

 

Cos’è

 

CANTIERI SONORI è un progetto culturale  con finalità  socio-educative diretto a adolescenti e giovani musicisti e appassionati di musica.

Nasce dal CRAMS cooperativa sociale e scuola popolare di musica che affonda le sue radici nel movimento giovanile degli anni 70  con  il BIGLIETTO PER L’INFERNO band rock lecchese indicata come una delle principali riferimenti per il Progressivi e Art Rock italiano dei primi anni 70.

L’occasione di questa unione  è una progettualità con e sui giovani e adolescenti di adesso  sfruttando le due ricorrenze dei 25 anni del CRAMS e dei 30 anni del BIGLIETTO.

 

I promotori

 

Cantiieri sonori è supportato tecnicamente da alcuni membri storici della band del BIGLIETTO oggi affermati jazzisti (Mauro Gnocchi) o insegnanti di musica  (Pilli Cossa), con i musicisti ed insegnanti che fanno parte della struttura didattico-artistica del CRAMS di Lecco e Ponticello Brianza.

 

Dove

 

CANTIERI SONORI nasce e si sviluppa principalmente  a Lecco e nella sua provincia, e collaborerà con le istituzioni locali di questo territorio, sia l’Amministrazione Provinciale che i comuni negli assessorati cultura e servizi sociali.

 

Il PROG DAY ed il circuito Italiano

 

Ma CANTIERI SONORI  ha anche un modello organizzativo che gli permette di migrare ed incontrare adolescenti e giovani di altri territori in Lombardia ed in Italia;  infatti è stato presentato all’interno di un  progetto musicale di finanziamento alla regione Lombardia sulla legge 75 della musica gestita dall’assessorato .

CANTIERI SONORI tramite il modulo del Prog Day, ciclo di concerti itineranti , coinvolgerà infatti anche istituzioni e associazioni  ed enti che si occupano del fenomeno musicale giovanile tipo il CRAMS  di altre zone d’Italia.

L’obietttivo  dell’impianto del PROG DAY è quello di  produrre un circuito musicale in Lombardia ed in Italia con l’intenzione di alimentare la partecipazione e stimolare ulteriormente  i giovani  a fare i conti con il repertorio anni 70 del “progressive e dintorni”.

In provincia di Lecco ci si avvalerà anche di altre collaborazioni, ad esempio con Arezzo Wave per sviluppare il circuito con maggiore visibilità

 

Il repertorio  e la metodologia

 

CANTIERI SONORI infatti, parte dalla proposta  repertorio del BIGLIETTO per allargarlo  a quello di alcuni dei gruppi più influenti e rappresentativi degli anni 70 tentanto di dare ai ragazzi una panoramica di quegli anni e stimolando un approccio meno appiattito su scelte commerciali e-o di genere,  che  il bombardamento mediatico  di oggi ancor di più  impone a questa generazione di adolescenti

 

La prima fase di CANTIERI SONORI durerà il biennio 2004-2006.

CANTIERI SONORI ha il suo quartier generale, la segreteria organizzativa e la sede di alcune delle principali attività artistico-didattiche  a Lecco e Monticello  Brianza (presso le due sedi del CRAMS).

La scelta del repertorio oltre al tributo al BIGLIETTO ha obiettivi e valenze articolate.

Reputiamo quel periodo e filone  musicale  radicalmente innovativo e contradditorio che ben ha rappresentato i collegamenti, tra Musica e società allora.

Il movimento musicale e giovanile che le ha prodotte ha vissuto in pochi anni in maniera quasi parossistica sperimentazioni ed innovazioni nel linguaggio che non hanno riferimenti nei periodi successivi.

La trasversalità e contaminazioni tra generi e stili è infatti una  delle  prerogative di quel periodo; la nascita di collaborazioni tra artisti musicali e di altre forme espressive ha trovato grande sviluppo.

Le forme della musica rock, jazz, popolare, l’avanguardia musicale e la musica colta contemporanea hanno trovato parecchi momenti e percorsi  di grande interesse artistico e culturale, mettendo insieme personaggi di diversa cultura ed estrazione musicale sono nati prodotti e performance  di grande interesse.

Per cui CANTIERI SONORI sfrutta questo momento storico  e  una selezione  del suo repertorio musicale (dovutamente incompleta e solo parzialmente rappresentativa, per  necessità anche tecniche), come mediatore “problematizzante” del fenomeno musicale .

Grazie alle caratteristiche  musicali e socio-politiche  pensiamo che l’approfondimento di  questo repertorio possa stimolare i ragazzi a nuovi percorsi personali e di gruppo, ad “essere qualcuno in musica” come già Gino Stefani, autorevole ed insigne musicologo e studioso dei modi di apprendimento musicale ,  ha spronato a sperimentare  metodologie e tattiche artistiche, didattiche  e socio-educative .