Questo sito contribuisce alla audience di

Il suono dell'inchiostro. Terzo classificato il libro su Genesis

Premio della rivista Feequency ha posto sul podio anche il libro di Mario Giammetti, "Genesis il fiume del costante cambiamento". A Faenza l'incontro con l'autore che ha discusso di editoria musicale insieme al direttore di Freequency Corzani e agli altri premiati

Il Meeting Delle Etichette Indipendenti di Faenza ha ospitato quest’anno un nuovo riconoscimento, il “Premio Freequency - Il Suono dell’inchiostro”.

Freequency ha premiato il miglior libro italiano di argomento musicale uscito nel periodo novembre 20

Il libro “Genesis - Il fiume del costante cambiamento” si è classificato al 3° posto. L’autore Mario Giammetti ha ritirato il premio personalmente a Faenza.

E’ stata un’ottima occasione per incontrare l’autore di persona presso la Casa di Booklet a Faenza.

La rivista Freequency (quindicinale) ha analizzato i migliori libri italiani di argomento musicale usciti nel periodo autunno 2003/autunno 2004; sulla base delle segnalazioni dei lettori ha individuato il podio con i primi tre classificati.

 

 

1° VINCENZO PERNA “Timba” Arcana “…tra barrio e santeria l’autore ci accompagna nei torridi meandri della Timba, un genere musicale che fondendo vocalità rap, fiati funk e ritmi di rumba, canta la cronaca e il disagio del periodo especial, dell’economia di guerra nata dalla dissoluzione del polo sovietico…”

2° PAOLO PEVERINI “Il videoclip” Meltemi “…chiaro e denso fin dal primo passaggio, questo studio di Peverini dedicato all’estetica del clip affronta questa nuova forma d’arte strettamente legata alla poetica pop, con un disegno convincente…”

3° MARIO GIAMMETTI “Genesis - Il fiume del costante cambiamento” Editori Riuniti “…dagli inizi, giovanissimi, fra i banchi di Charterhouse, severo college del Surrey, ai primi successi, l’ingresso di Phil Collins, l’amore a primo ascolto scoppiato con l’Italia, fino alla fuoriuscita di Peter Gabriel e tutto quanto il resto…”

gli altri sette finalisti: Milena Ferrante “Pearl Jam - Atto di rivolta” (Giunti); Giancarlo Mei “Canto Latino” (Stampa Alternativa); Simona Siri “Courtney Love - Pezzi di bambola” (Arcana); Salvatore Proietti “Hippies” (Castelvecchi); Daniela Liucci “Ben Harper - Like a king” (Arcana); Leonardo D’Amico “Musica dell’Africa nera” (Epos); Jonathan Giustini “Denovo - tempi di libero Rock” (Arcana).

Ma il “Premio Freequency - Il Suono dell’Inchiostro” ha vissuto il suo vero epilogo nella cornice del Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza, dove presso la Casa di Booklet, Mario Giammetti, Vincenzo Perna, Paolo Peverini hanno presentato i loro libri, discutendo di editoria musicale in Italia insieme a Valerio Corzani, direttore di Freequency.